Traffico sostanze stupefacenti, un arresto a Livorno

Le operazioni sono state condotte dal Comando Provinciale della Finanza

Croanca

Condividi

Un arresto e due denunce a piede libero per traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti. A Livorno, le attività di controllo coordinate dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno portato al rinvenimento di 57 grammi di cocaina ad elevato grado di purezza all’interno di un’autovettura, con a bordo tre cittadini di origine libanese, fermata durante un posto di blocco. La sostanza apparteneva ad uno dei tre. X.R., 34 anni, pregiudicato. E’stato tratto in arresto e a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno. 

E’ successo tutto nella serata di sabato 19 maggio con un controllo stradale lungo una importante direttrice di ingresso al territorio urbano di Livorno. I militari della Sezione Mobile del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria hanno fermato un’autovettura con targa italiana. A bordo c’erano tre cittadini albanesi. Uno di loro pregiudicato sempre per traffico di stupefacenti. Il nervosismo da parte dei tre uomini ha insospettito gli uomini delle Forze dell’Ordine che hanno subito richiesto l’intervento dell’unità cinofila antidroga al fine di approfondire l’ispezione del veicolo e degli occupanti. Il fiuto di Dely, il finanziere a quattro zampe, già protagonista di numerose operazioni condotte al fianco dei colleghi in uniforme, ha indicato ai militari la parte centrale del cruscotto. Lì è stato trovato un involucro contenente 57 grammi di sostanza biancastra che è stata identificata come cocacina ad elevato grado di purezza. Le attività di controllo sono state poi estese ad un appartamento. Nel corso della perquisizione è stato trovato un bilancino di precisione e della sostanza da taglio.

 

Indietro mercoledì 23 maggio 2018 @ 12:11 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus