LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Mozione

“Tpl, così non va. All’Elba e non solo situazione scandalosa”

Landi: "Maggior rispetto per zone periferiche e turistiche".

bus

Da Marco Landi

Reperire autisti sull’intero territorio regionale, in particolare nelle zone periferiche e in quelle a vocazione turistica. Favorire il coinvolgimento di vettori locali per garantire il servizio di trasporto pubblico in caso di particolare difficoltà. Definire la cancellazione delle corse sulla base delle esigenze dell’utenza e non solo di quelle aziendali. Migliorare la comunicazione all’utenza su orari e disservizi. Rendere più efficiente il canale informativo tra Autolinee Toscane e enti territoriali. Realizzare corsi per autisti anche nell’area livornese.
Sono gli impegni contenuti in una mozione sul trasporto pubblico locale presentata dal consigliere regionale della Lega Marco Landi. Atto che trae spunto e mira a dare risposte in particolare ai disagi che si stanno verificando all’Isola d’Elba.
“Corse cancellate senza preavviso, persone lasciate ad attendere sulle pensiline lungo linee urbane ed extra-urbane perché mancano gli autisti. Disagi che colpiscono i residenti, in particolare le fasce più deboli della popolazione, così come, in questo periodo dell’anno, i turisti. Un quadro inaccettabile in ogni angolo della Toscana – attacca il consigliere della Lega – ancor più in un’isola che fa i conti anche con difficoltà nei collegamenti col continente, oltre alle problematiche legate all’impoverimento della sanità e a una manutenzione delle strade che lascia a desiderare. La Giunta e Autolinee Toscane prendano atto che l’Elba è parte integrante della nostra regione, e i suoi residenti meritano maggior rispetto, a partire da un servizio di trasporto pubblico degno di tale nome, a maggior ragione visto lo stato delle nostre strade”.