LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Associazione elba consapevole

Il grido d’allarme: “La Sorgente dei Canali è ai minimi storici”

“La portata d’acqua della sorgente è ridotta ai minimi storici”. Lo affermano alcuni cittadini, residenti e non, che hanno a cuore la drammatica situazione idrica, in particolare della sorgente dei Canali a Rio Elba.
“Ci riforniamo regolarmente di acqua per il consumo domestico, ritenendo importante non aderire alle logiche anti-ecologiche di consumo di acqua nelle bottiglie di plastica. Due anni fa, in condizioni simili ad oggi – spiegano Giangiacomo Pianetti e Silva Masini, dell’Associazione Elba Consapevole – abbiamo chiesto ad Asa la manutenzione ordinaria dell’impianto e dopo l’intervento la portata d’acqua era aumentata.

“Da febbraio scorso ad ora abbiamo fatto numerose richieste ad Asa per ripristinare un flusso maggiore e garantire soprattutto la qualità dell’acqua. Le risposte degli operatori con i quali, con una certa difficoltà e in tempi diversi, siamo riusciti ad interloquire, sono state di diverso genere. Dalla falda che si è notevolmente abbassata, all’ipotesi che Asa, vista l’emergenza idrica, ha diminuito il flusso per non disperdere acqua, sino a che l’impianto dell’erogazione dell’acqua è obsoleto e avrebbe bisogno di essere rinnovato. La nostra preoccupazione è che in tempi brevi la fonte si prosciughi, nonostante la sua importanza storica, simbolica, vitale ed ecologica”.

Con questo timore i cittadini propongono, in situazioni di emergenza idrica, di prevedere uno o più rubinetti in alternativa al flusso continuo dalle bocche della Sorgente dei Canali, bene comune per gli abitanti della Valle dei Mulini. Inoltre viene richiesto un ammodernamento dell’impianto di erogazione.
“Ad oggi, oltre ai bei cartelloni che descrivono l’importanza della fonte, non vediamo l’impegno concreto e la sensibilità di Asa e dell’amministrazione Comunale di salvaguardare un bene comune di fondamentale importanza. A supporto di tutto questo stiamo preparando una petizione popolare e raccogliendo firme. E viste le risposte non univoche chiediamo ad Asa un chiarimento congruente e ci aspettiamo l’intervento dell’amministrazione comunale”.

Generico luglio 2022
Più informazioni