Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Dal 9 al 13 giugno

Tutta l’isola balla al ritmo dello swing

A Capoliveri e Portoferraio la settima edizione della manifestazione organizzata da Tuballoswing.

Elba Swing Festival

Da Visit Elba

Isola d’Elba capitale mediterranea dello swing per un fine settimana. È quello che succederà alla perla del Tirreno dal 9 al 13 giugno con l’Elba Swing Festival, manifestazione giunta alla sua settima edizione che riparte dopo lo stop dovuto alla pandemia con una formula rinnovata ma con l’immutata miscela di musica, abbigliamento vintage e divertimento richiamando sull’isola ballerini da tutta Europa con 4 feste in piazza e attività per vivere l’isola.

L’estate elbana si veste in stile anni ‘20 (del secolo scorso) facendo fare un tuffo nel passato a residenti e turisti grazie al festival organizzato dall’Associazione Tuballoswing (in collaborazione con Renny Renaissance Aps) che dal 2013 è di casa sull’isola il secondo fine settimana di giugno per un week-end allungato che parte il giovedì e si conclude il lunedì successivo per vivere una vacanza come una festa a tema: musica, balli, abbigliamento e dettagli tipici della ‘Swing Era’ (Lindy Hop, Boogie Woogie, Solo Jazz, Balboa, Shag, Tip Tap) per un evento di consolidato successo che segna l’inizio dell’estate per gli amanti di un genere musicale che sta prepotentemente tornando in voga.

Tuballoswing nasce nel 2010 a Firenze con l’intento di voler approfondire e diffondere le danze, la musica e la cultura degli anni della prima metà del ‘900 che sviluppatisi in America segnarono in tutto il mondo il corso della storia musicale dando vita al jazz e poi al rock’n’roll. L’Elba Swing Festival è realizzato con il Patrocinio e il contributo di Regione Toscana, Consiglio regionale della Toscana, Comune di Portoferraio e Comune di Capoliveri. Tutte le informazioni su www.elbaswingfestival.it

“Otto anni fa – spiega la direttrice artistica di Tuballoswing Giulia Fantini – viene l’idea di voler vivere la bellezza e la spensieratezza propri della musica e del ballo swing in una esperienza che potesse essere totalizzante e immersiva come una vacanza: è così che è nata l’idea di coniugare le caratteristiche di una vacanza a quelle di un Festival come ce ne sono tanti in Europa, dove però esaltare di più l’aspetto sociale più di quello competitivo. Per farlo non c’era luogo migliore dell’isola d’Elba: un angolo di paradiso, fuori dal tempo dal forte impatto che la natura e il mare creano in chi vi sbarca e crocevia di storie e di Storia con una tradizione di ospitalità e accoglienza propri di un popoli di pescatori e marinai. Dopo una lunga pausa, torna il Festival trasformato in Fest, con un nuovo concept: più relax, ancora più musica, ancora più festa. Più di un Festival: una vacanza e un viaggio itinerante a ritmo di Swing in alcuni dei punti più magici dell’isola d’Elba”

QUATTRO SERATE DI GRANDE MUSICA E DIVERTIMENTO

Varie le possibilità di attività durante il giorno con lezioni di gruppo o private con insegnanti delle migliori scuole italiane e insegnanti anche dall’estero. La sera feste con musica dal vivo e dj set a Capoliveri e Portoferraio (a questo link la descrizione per ogni party: https://elbaswingfestival.it/parties/ ).

Dal 9 al 13 giugno quindi lo spettacolo andrà in scena partendo dal ‘Sailor party’ di giovedì 9 giugno alle ore 21 a Lido di Capoliveri con la festa in spiaggia alla Baia del Sole in stile marinara, con lezioni di ballo swing gratuite aperte a tutti e musica dal vivo con le band ‘Cosimo & The Hot Coals’ e ‘Dusty Jazz Blasters’.

Venerdì 10 giugno ci si trasferisce a Portoferraio dove, dalle 21,00, nello splendido spazio della Linguella della Villa romana ci sarà la serata ‘Elengant party’: dopo le lezioni di ballo swing gratuite aperte a tutti, questa splendida cornice si trasformerà in una festa sul mare in stile anni ‘20 con ballerine e ballerini tirati a lucido con abiti in stile retrò. A partire dalle 23,30 esibizioni e coreografie per uno spettacolo ricercato e dalle grandi performance.

Sabato 11 giugno il tuffo nel passato sarà in Piazza Matteotti a Capoliveri con lo ‘Swing gang party’ : dopo il consueto spazio per far conoscere questi ballo con lezioni per neofiti e curiosi alle 22 partirà la musica dal vivo dei Dusty jazz Blasters e a seguire il ‘Big teachers show’, in rigoroso dress code ‘competition’ sulla pedana si alterneranno coppie e gruppi per esibirsi in una gara con il pubblico come giuria e la conduzione straordinaria della serata affidata a Lara Luppi, amica di tante serate sotto le stelle della comunità swing italiana.

La festa in Piazza Matteotti a Capoliveri continua domenica 12 giugno con il ‘Colors party’ con la musica dei Dusty Jazz Blasters preceduti con il consueto spazio per far conoscere a residenti e turisti questi balli con divertenti lezioni ‘primi passi’.

Oltre alla musica dal vivo ci sarà una schiera di Dj per proseguire la musica fino al mattino e tenere alta la colonna sonora durante tutto il giorno. Saranno sull’isola Dj Red Moon da Firenze, Ale G da Roma, Mademoiselle Swinguette da Roma, The Gentlemen Thief da Roma, Portofino da Pistoia, Mambo da Forli, Italy.

LEZIONI PER NEOFITI E PER BALLERINI ESPERTI

Durante il giorno possibilità di partecipare alle escursioni sull’isola e alle attività ‘swing’ organizzate per ballerini esperti, ai primi passi o curiosi di approcciarsi a questi balli. Lezioni di gruppo e individuali dove sarà possibile incontrare insegnanti di varie parti d’Italia ed Europa. Le lezioni saranno per coppie o singoli per le seguenti discipline: Lindy Hop, Boogie Woogie, Jazz, Balboa, Shag, Tip Tap (A questo link la descrizione di ogni disciplina https://elbaswingfestival.it/lezioni/#lezioni ), spazio inoltre a un approfondimento per le figure di grandi prestazioni come gli Aerials, lezioni di Musicalità e approfondimenti storici su moda e costume di quegli anni.

Folto il parterre degli insegnanti con William & Maeva (Lindy Hop | Boogie Woogie) da Montpellier, France, William e Alice (Boogie Woogie | Aerials) da Milano, Stefano e Giulia (Lindy Hop) da Torino, Livio e Morena (Lindy Hop | Aerials) da Roma, Valeria Bonfanti (Jazz) da Milano, Karen Fantasia (Jazz) da Roma, Lollo e Alice (Balboa) da Pistoia, Davide e Valentina (Lindy Hop | Talk) da Genova, Lester ian Philip (Jazz) da Como, Fabio e Marina (Collegiate Shag) da Campobasso, Eva Agostinelli (Tip Tap) da Firenze.

“Abbiamo con noi persone dal talento incredibile capaci di rendere indimenticabile ogni lezione, festa, serata. Ogni attività – sottolinea Antonio del Villano di Renny Renaissance – avverrà in un luogo diverso, un vero viaggio musicale itinerante dove musica, ballo, e natura si contaminano in un connubio perfetto che ti permetterà di vivere 4 giorni in una bolla, sospeso dal tempo e circondato da bellezza. Live e Dj set accompagnano le meravigliose giornate tra lezioni, relax in spiaggia, bagni, escursioni e serate al chiaro di luna in luoghi indimenticabili. Un’incantevole cornice come l’isola d’Elba per un programma ricco di attività divertenti e sociali”

Mentre per le serate l’accesso è libero e gratuito per tutti, per le lezioni e le attività diurne occorre prenotarsi tramite il sito www.elbaswingfestival.it dove in base al proprio profilo e voglia di impegnarsi ci saranno diversi pacchetti tra cui scegliere come il ‘nerd’ pack composto da 12 ore di lezioni, l”Entusiasta’ da 9 ore, il ‘in Vacanza pack’ 6 ore di lezione e il ‘lazy pack’ da 4. A queste si aggiungono tutte le attività programmabili sull’isola con gli operatori turistici elbani in collaborazione con Comune di Portoferraio, Comune di Capoliveri e Gestione Associata Turismo Isola d’Elba (dalle viste al museo di Napoleone alle Ville romana e Medicea, alle escursioni in barca a quelle in bici o il trekking in mezzo alla natura oppure il giro eno-gastronomico tra vigne e sapori). Visita il sito: https://www.visitelba.info/

Ma non solo. Per chi ha sempre voglia di far festa ci sono altri momenti di festa da segnarsi sull’agenda: Venerdì dopo la serata alla Linguella di Portoferraio la musica continua con l’After Party al Circolo Carpani (la balera dell’Elba fondata del 1921, oggi ristrutturata e adatta per serate di ballo) fino a notte fonda.

Mentre Sabato si replica con la musica sulla spiaggia della Baia del Sole senza il problema di dar fastidio al vicinato. Ci sarà infatti il ‘Silent Disco’: ogni partecipante sarà dotato di cuffie wireless dentro cui ascoltare la musica che più di un Dj trasmetterà su frequenze diverse contemporaneamente così che ognuno potrà scegliere quale ascoltare con un semplice click.

I pomeriggi invece alla Baia del Sole, punto di ritrovo e principale attrazione dei pomeriggi all’Elba Swing Fest: grazie agli outfit da spiaggia retrò dei partecipanti sembrerà di essere catapultati in un’altra epoca. Djset, musica live e giochi come intrattenimento.