Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Trasporti

Mobilità pubblica, dall’11 giugno la nuova campagna “Proteggi l’Isola, scegli il bus”

A fianco di queste iniziative ci saranno poi interventi strutturali che riguarderanno sia il piazzale che ospita il terminal di Autolinee Toscane che sarà rimesso a nuovo che la biglietteria.

autolinee toscane, bus (ph toscana notizie)

Partirà il prossimo 11 giugno e si protrarrà per tutta l’estate la nuova campagna promossa da Autolinee Toscane in collaborazione con il Comune di Portoferraio e gli altri comuni dell’Elba, per incentivare la mobilità pubblica collettiva e ridurre il traffico automobilistico sull’isola.

L’iniziativa è stata presentata stamani a Portoferraio, nella Sala Infopoint, sede dell’Ufficio Territoriale Periferico Mobilità – Isola d’Elba, in Via Vittorio Emanuele II, dal sindaco di Portoferraio Angelo Zini, dal consigliere delegato ad Accoglienza e Promozione Turistica Marino Garfagnoli, dalla responsabile Servizio Sviluppo Strategico Pianificazione TPL della Provincia di Livorno Irene Nicotra e, per Autolinee Toscane, da Tommaso Rosa, Responsabile Marketing, Brand & Comunicazione, accompagnato nell’occasione da Massimiliano Pellegrini Direttore del Dipartimento Nord e Alessandro Giardi capo Movimento per la Provincia di Livorno. Nell’occasione sono stati presentati anche i servizi addizionali che il Comune di Portoferraio attiverà nel periodo estivo nell’ottica di una mobilità integrata sempre più efficiente ed efficace ed è stato illustrato il ruolo di capofila che lo stesso Comune ha assunto nella gestione di attività di monitoraggio, raccolta reclami e pianificazione del Tpl.

La campagna di comunicazione “PROTEGGI L’ISOLA, SCEGLI L’AUTOBUS” ha lo scopo principale di incentivare, attraverso pacchetti a tariffe speciali ed un’apposita campagna di comunicazione, i turisti e i residenti a lasciare a casa la propria auto e a spostarsi a bordo dei bus di Autolinee Toscane. La campagna si caratterizza in azioni di incentivo e promozione concreta della mobilità pubblica: abbonamenti a tariffa agevolata per utilizzare i bus urbani ed extraurbani di Autolinee Toscane sull’Isola, sconti in numerose attività commerciali, turistico-ricreative e culturali, implementazioni del servizio per ampliare le possibilità di trasporto. Nel progetto rientra anche uno studio sul campo delle richieste e delle esigenze dell’utenza così da avere a disposizione un quadro conoscitivo di rifermento su cui modellare il servizio al fine di aumentare sempre più la potenziale utenza che se ne servirà. Il cuore dell’azione sta nell’”ELBA PASS”, un titolo di viaggio studiato per le esigenze dei turisti che, a prezzi vantaggiosi rispetto al singolo biglietto (1 giorno:10 €; 3 giorni: 15 €; 6 giorni: 25 €) potranno spostarsi in tutta l’isola su tutti i mezzi di Autolinee Toscane. L’azienda, di concerto con la Direzione Mobilità della Regione Toscana e le istituzioni del territorio – e grazie a un confronto con le associazioni di categoria del comparto ricettivo – ha cercato di ottimizzare i titoli di viaggio già esistenti introducendo il biglietto da 3 giorni a 15 €, destinato agli ospiti che soggiornano sull’Isola per un week end, ma anche a coloro che, pur restando sull’isola più giorni, decidono di dedicare una parte della loro permanenza all’esplorazione di località ulteriori rispetto a quella dove soggiornano.

La campagna “Proteggi l’Isola, scegli l’autobus”, tende anche a promuovere, attraverso l’utilizzo dei bus AT, l’escursionismo a piedi o in bici nell’isola. La prima integrazione (a piedi) partirà già da questa stagione grazie alla localizzazione dei sentieri per inserirli nei sistemi attualmente in uso di organizzazione del viaggio (AppMoovit). In pratica AT con il CAI hanno identificato sette fermate prossime ai sentieri della Grande Traversata Elbana (GTE), dove con il bus si potrà arrivare al punto di partenza dei sentieri CAI e in particolare: Cavo, Radice del molo (A3363); Campo ai Peri (A3330, A3395); Colle di Procchio (A3265); Colle di Procchio (A3272); Patresi (A3243); Pomonte (A3246).

A fianco di queste iniziative ci saranno poi interventi strutturali che riguarderanno sia il piazzale che ospita il terminal di Autolinee Toscane che sarà rimesso a nuovo che la biglietteria, per la quale è previsto un restyling completo.

I titoli di viaggio saranno disponibili in tutte le biglietterie di Autolinee toscane (compresa quella di Portoferraio), in tutte le rivendite PUNTOLIS, negli esercizi commerciali, negli uffici informazioni, nelle strutture ricettive che ne abbiano fatto richiesta e, in formato digitale, sulla APP TABNET. Il tutto con un conseguente aumento del numero dei punti dove sarà possibile ricevere informazioni e acquistare titoli di viaggio. Agli esercenti e agli operatori verranno fornite locandine e flyer A4 con una mappa dei servizi autobus dell’isola, le informazioni su dove trovare orari e fermate il dettaglio delle spiagge e dei luoghi di interesse raggiungibili con l’autobus, la distanza tra la meta e la fermata dell’autobus più vicina.

Sempre nell’ambito del progetto, il Comune di Portoferraio e Autolinee Toscane hanno riorganizzato, ampliandola, la rete del trasporto pubblico urbano su gomma per il periodo estivo (dall’11 giugno al 14 settembre).

La linea 7, il cui percorso è maggiormente esposto a tali problemi di sicurezza, prevede quest’anno ben 17 corse giornaliere, con cadenze variabili tra i 10 e i 40 minuti, dalle ore 8:30 fino alle ore 21:00. Per la sera, invece, viene confermato, inoltre, il servizio della linea 8, già sperimentato negli anni precedenti; la linea circolare, giornaliera e gratuita, collegherà ogni 15 minuti il Molo Gallo (inizio della ZTL del centro storico) ai principali parcheggi dell’area urbana: Viale Zambelli, Pilade Del Buono, Via Manganaro, Piazza Pietri e Piazza Virgilio. Viene confermato anche il “Prontobus”, un servizio a chiamata attivo dalle 7:00 alle 13:00 dal lunedì al sabato, pensato per rispondere, in modo più puntuale rispetto a quanto riesce a fare un servizio di linea, alle specifiche esigenze degli utenti del centro storico, di Via Ninci, San Rocco, Albereto e Carpani e di coloro che vogliono recarsi al cimitero o all’ospedale.

Sarà possibile prenotare un viaggio all’orario desiderato chiamando almeno 45 minuti prima (o un giorno prima per spostamenti abituali di più viaggi o più giorni), il CAT, il “Centro Accessibilità al Territorio” dell’Ufficio Territoriale Periferico Mobilità (numero telefonico 0565 1930660), che, forte della proficua sperimentazione dell’anno scorso, avrà la funzione non solo di prenotazione ma anche di monitoraggio, informazione e supporto all’utenza su tutta la mobilità dell’Isola d’Elba.

In supporto al “Prontobus” e negli orari in cui questo non è disponibile, il comune di Portoferraio ha voluto confermare anche quest’anno l’“Apecalessino”, un servizio diurno e notturno, flessibile e gratuito, prenotabile anch’esso allo 0565 1930660, che è stato sperimentato con successo l’anno scorso ed è risultato particolarmente gradito dall’utenza.