Quantcast
Magnetic Opera Festival: l'Isola d'Elba si illumina dall'8 al 26 luglio - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il calendario

Magnetic Opera Festival: l’Isola d’Elba si illumina dall’8 al 26 luglio

Inaugura venerdì 8 luglio alle ore 21.30 a Portoferraio presso l’area archeologica della Linguella con il concerto Giovani Eroi

IL CINEMA DI PORTOFERRAIO SI SPOSTA ALLA LINGUELLA

Il Magnetic Opera Festival 2022, giunto alla sua ottava edizione, torna ad animare il cuore dell’estate dell’Isola d’Elba, dall’8 al 26 luglio, diffuso nelle suggestive località della nota isola toscana Portoferraio, Porto Azzurro e Capoliveri, con l’apprezzata formula della grande musica sotto le stelle in dialogo con la storia, l’arte e la cultura del territorio.

Organizzato dall’Associazione Culturale Artistica Maggyart, il MOF 2022 presenta otto appuntamenti all’insegna della contaminazione tra i generi, dall’opera allo swing, dal repertorio barocco e cameristico alle pagine per organo. Giovani Eroi, Swinging Generation, ORGANic WOODWINDs, Una serata con José Carreras, La Bohème e tre concerti Matinée sono i titoli da segnare in agenda, che vedono impegnate grandi voci in un dialogo tra generazioni. Dal giovane controtenore polacco Orliński a Carreras, tenore fra i più illustri di tutti i tempi, gli artisti in programma sono impegnati in repertori coinvolgenti pensati per tutti i tipi di spettatore, dal melomane al neofita, dall’appassionato di musica al semplice curioso.

Il Magnetic Opera Festival 2022 inaugura venerdì 8 luglio alle ore 21.30 a Portoferraio presso l’area archeologica della Linguella con il concerto Giovani Eroi: amore, gelosia, guerra e intrighi sono gli ingredienti di un programma che ci accompagna nel più raffinato repertorio barocco. Un invito nel mondo mitico ed eroico creato dalla musica di Georg Friedrich Händel e Antonio Vivaldi, fatto di incantesimi, battaglie e storie d’amore. La serata d’apertura è, quindi, affidata al controtenore polacco Jakub Józef Orliński, vera e propria star contemporanea, tra gli artisti più vivaci della sua generazione nel panorama della musica classica internazionale con concerti e recital sold out tra Europa e Stati Uniti, per la prima volta all’Isola d’Elba per il MOF 2022, e al mezzosoprano Natalia Kawałek, specialista indiscussa del repertorio e gradito ritorno per il pubblico del festival, protagonista con Orliński del fortunato album Enemies In Love; le voci sono accompagnate dall’ensemble barocco Il Giardino d’Amore, diretto dal maestro Stefan Plewniak nel doppio ruolo di direttore e solista al violino.

Il Festival prosegue poi lunedì 11 luglio alle ore 21.30 in Piazza Matteotti a Porto Azzurro con Swinging Generation, progetto crossover tra swing, musica classica e pop. Il concerto è una vivace celebrazione dello swing epico e delle composizioni pop classiche, arrangiate in modo sottile e raffinato. Regina della serata è la fusione di diversi stili musicali, concertata in una drammaturgia briosa, capace di trasmettere le più profonde emozioni e coinvolgere il pubblico in un crescendo appassionante e indimenticabile. Per la serata si riconferma protagonista la brillante voce di Natalia Kawałek accanto al timbro caldo ed emozionale di Stan Plewniak con la The FeelHarmony band guidata da Stefan Plewniak.

Per il terzo appuntamento, il Magnetic Opera Festival quest’anno accoglie per la prima volta all’interno del suo programma un concerto per organo. Mercoledì 13 luglio, alle 11, nella raccolta cornice del Santuario della Madonna delle Grazie di Capoliveri, ORGANic WOODWINDs, concerto per organo e sassofono, vede lo strumento a fiato in un inedito dialogo con l’antico organo di Filippo Tronci, tornato solo di recente al suo originario splendore dopo il lungo e importante restauro voluto dall’associazione Maggyart. Il pregevole organo, datato 1738, assolutamente innovativo dal punto di vista del modulo architettonico per il contesto organario dell’epoca in centro Italia, è conosciuto per essere il primo strumento realizzato dal maestro organaro Filippo Tronci alla giovane età di 21 anni. Per questo prezioso strumento e per il MOF 2022 il polistrumentista stiriano Georg Gratzer, impegnato al sassofono, e l’organista, improvvisatore e direttore d’orchestra austriaco Johannes Ebenbauer, indiscusso virtuoso dello strumento a tastiera, hanno ideato un progetto ad hoc con improvvisazioni su canti gregoriani e inni medievali, arrangiamenti del repertorio classico, ma anche composizioni proprie.

Lunedì 18 luglio alle ore 21.30 si torna alla Linguella di Portoferraio per la serata evento culmine del Festival. Il programma, infatti, presenta Una serata con José Carreras, gala concerto con protagonista il grande tenore spagnolo, celebre nel panorama internazionale per la fulgida carriera solistica e per l’impegno nella diffusione dell’arte lirica a livello planetario grazie all’ensemble dei Tre Tenori accanto a Luciano Pavarotti e Plácido Domingo. José Carreras regalerà al pubblico del MOF 2022 una serata unica all’insegna del più noto repertorio lirico e della sua voce leggendaria. Accanto a lui il pluripremiato soprano croato-sloveno Martina Zadro, presenza costante sulla scena operistica internazionale dall’Europa al Giappone, al Sud America. Sul palco per l’occasione l’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane diretta dal M° David Giménez.

Corona il Magnetic Opera Festival 2022, sempre alla Linguella di Portoferraio, martedì 26 luglio alle 21.30 La Bohème, opera lirica in quattro quadri su musica di Giacomo Puccini e libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, per la regia di Alessandro Brachetti, le scene e i costumi di Artemio Cabassi. Portano in scena lo struggente e giovanile amore di Mimì e Rodolfo, sullo sfondo della vita bohémien della Parigi del 1830, le voci soliste del soprano Renata Campanella e del tenore Diego Cavazzin, accompagnate dal Coro dell’Opera di Parma preparato dal maestro Emiliano Esposito e dall’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane diretta dal maestro Stefano Giaroli.
Completano, infine, il programma tre Matinée di musica da camera. I concerti sono proposti in Piazza Matteotti a Capoliveri alle ore 10 di domenica 10 luglio, domenica 17 luglio e martedì 26 luglio.

Il Magnetic Opera Festival è realizzato con il patrocinio dei Comuni di Portoferraio, Porto Azzurro e Capoliveri.
Tutte le informazioni sono consultabili sul sito www.maggyart.it e sui canali social ufficiali dell’Associazione Maggyart Facebook e Instagram. In caso di maltempo il concerto Giovani Eroi si terrà sabato 9 luglio, Una serata con José Carreras si terrà martedì 19 luglio e La Bohème mercoledì 27 luglio.