Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il programma

“Politiche sociali, tante idee per migliorare il paese”

Lista Civica Per Crescere Insieme: "Molto è stato fatto ma non finita"

parco giochi, marciana marina

Dalla Lista Civica Per Crescere Insieme

La Lista Civica Per Crescere Insieme guidata da Gabriella Allori nel suo programma elettorale per chiedere la riconferma alla guida del Comune di Marciana Marina dà particolare risalto agli aspetti legati alle politiche sociali. Molto è stato fatto, ma molte sono le idee per migliorare ancora e rendere il paese sempre più vivibile e condiviso.

Nel quinquennio trascorso particolare attenzione è stata data alle politiche per la casa con verifiche sugli edifici di proprietà comunale e del loro stato di conservazione; è stato realizzato fin dal 2017 il Parco Giochi presso l’Ex sede Comunale, dotandolo di moderni e funzionali elementi di arredo per il gioco e le attività motorie all’aperto; è stato riaperto il Campo solare presso la Scuola dell’Infanzia; per favorire momenti di aggregazione e scambio è stato realizzato un progetto, finanziato in parte dal GAL Etruria, per mettere a disposizione, dopo decisivi interventi di ristrutturazione, l’Ex Palazzo Comunale come sede polivalente di cui beneficerà l’intera comunità marinese.

L’amministrazione Allori ha sempre dimostrato sensibilità nei confronti delle persone fragili, abbattendo le barriere architettoniche e favorendo la fruizione del paese e di tutti i servizi. La spiaggia di Scali Mazzini ha ottenuto il riconoscimento della Bandiera Lilla per le attrezzature, dotazioni e servizi, a favore dei soggetti con disabilità ed è stata attrezzata con spogliatoi, docce, servizi, carrozzina galleggiante, pedana per sosta ed accesso al mare.
Senza dimenticare quanto la pandemia abbia segnato e condizionato molte famiglie, sia per gli aspetti sanitari che economici, e per questo sono stati deliberati aiuti economici specifici.

In base ad un accordo con il carcere di Porto Azzurro sono stati accolti per esperienze lavorative e di formazione alcuni carcerati che hanno provveduto alla cura e alla manutenzione di luoghi pubblici; inoltre, l’amministrazione ha attivamente partecipato nelle sedi intercomunali dove si affrontano le tematiche della Sanità e della scuola elbana.
Crediamo che un Comune e i suoi Amministratori debbano impegnarsi per essere vicini, in maniera continuativa, ai bisogni di tutti i cittadini e, in particolare, di quelli appartenenti alle fasce d’età più delicate e alle categorie più deboli (differentemente abili, indigenti). La solidarietà è un elemento fondante della società civile per il benessere comune.

Per il futuro sarà fondamentale rendere fruibile la struttura dell’ex sede comunale a tutta la cittadinanza. Ci sono spazi per le varie associazioni del territorio che non hanno una sede, spazi per ogni fascia di età, dal più piccolo al più anziano. Il Centro potrà essere l’occasione per favorire la condivisione di esperienze grazie ad uno scambio intergenerazionale fra giovani e adulti, rafforzando il senso di appartenenza alla comunità. Certamente uno degli obiettivi sarà il mantenimento della Bandiera Lilla che premia i Comuni che prestano una particolare attenzione al turismo delle persone con disabilità.

Una particolare attenzione sarà dedicata all’emergenza abitativa per fornire soluzioni adeguate, a prezzi calmierati, alle giovani coppie o alle famiglie mononucleari, o per quei giovani che volessero lasciare la famiglia per un percorso di indipendenza e autonomia o per adulti che si trovassero nella necessità di abitare da soli.