LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Gli step

Verso un’estate libera: dal 16 giugno via le Ffp2 al chiuso

L’allentamento delle misure di restrizione anti-pandemia continua secondo i programmi di massima stilati ad inizio anno

Traghetti, cambiano gli orari di Toremar e Moby

L’allentamento delle misure di restrizione anti-pandemia continua secondo i programmi di massima stilati ad inizio anno e avrà nel prossimo 15 giugno un nuovo importante step. Tra poco più di un mese dovrebbe cadere anche l’obbligo di mascherina Ffp2 sui mezzi del trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza, comprese le metropolitane, i pullman gran turismo, i treni, i traghetti e gli aerei.

Arriva l’estate ed oltre ai trasporti, l’obbligo di mascherina dovrebbe venire meno anche in altri luoghi al chiuso, e in particolare spettacoli ed eventi sportivi al chiuso (cinema, teatri, sale da concerto e palazzetti dello sport). Rimane ancora da decidere come ci si dovrà comportare nelle Rsa e probabilmente si attenderanno i dati di inizio giugno per prendere una decisione definitiva mentre dovremo continuare a mostrare il green pass fino al 31 dicembre quando andiamo a visitare i nostri cari all’ospedale come nelle rsa.

L’obbligo di vaccinazione resterà in vigore fino al 15 giugno per docenti di scuola e università, personale scolastico, personale del comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico, forze dell’ordine e Polizia locale. Dal 16 giugno, dunque, stando alle regole attuali, tale obbligo verrà meno. Dal 16 giugno verrà meno anche l’obbligo di vaccinazione di tutti gli over 50 mentre la vaccinazione continuerà a essere obbligatoria fino a fine anno soltanto per medici, infermieri, personale sanitario e delle Rsa. E solo per loro la vaccinazione costituirà fino ad allora requisito per lavorare.