Quantcast
"Vogliamo il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Manifestazione a roma

“Vogliamo il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro”

Lunedì 2 maggio sciopero nazionale lavoratori vigilanza privata e servizi di sicurezza.

Il 24 dicembre 2020 sciopero nazionale dei lavoratori della vigilanza e degli addetti alla sicurezza

“Il settore della vigilanza privata e dei servizi di sicurezza, che su Livorno e provincia occupa circa 600 lavoratori, sta vivendo una situazione drammatica. Il Contratto collettivo nazionale di lavoro è scaduto da oltre 6 anni e mezzo. I lavoratori non vedono un aumento salariale da anni, gli stipendi sono insufficienti. Dobbiamo inoltre purtroppo constatare, da parte delle aziende, frequenti violazioni delle norme contrattuali e di quelle per la sicurezza sul lavoro”: così Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil Livorno.

“Questa è la situazione in cui a livello italiano si trovano migliaia di guardie particolari giurate e di addetti ai servizi di sicurezza. La lunghissima, estenuante, infruttuosa trattativa con le associazioni datoriali si è conclusa con esito negativo. Le associazioni datoriali, anziché presentare una proposta dignitosa sul piano salariale, hanno dichiarato di non aver ricevuto mandato dalle rispettive aziende. La situazione sta diventando sempre più inaccettabile, è giunto il momento di rompere il silenzio. Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs hanno perciò deciso di indire a livello nazionale per lunedì 2 maggio uno sciopero di tutti i lavoratori del settore, con manifestazione a Roma a partire dalle ore 10. Basta chiacchere: vogliamo il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro”.

Più informazioni