Quantcast
"Capo Poro, soddisfatti per la riapertura del sentiero" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sentiero

“Capo Poro, soddisfatti per la riapertura del sentiero”

Legambiente: "Chiediamo anche al Parco Nazionale di ritirare i nulla-osta concessi e di bloccare ogni tipo di attività nell’area di Galenzana"

capo poro

“Esprimiamo grande soddisfazione per la decisione del Comune di Campo nell’Elba di riaprire il sentiero per Capo Poro, ricordando che «Ricade nella Zona B del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e nella Zona speciale di conservazione (Zsc, Direttiva Habitat) e Zona di protezione speciale (ZPS, Direttiva Uccelli) di Monte Capanne – Promontorio dell’Enfola”: così in una nota Legambiente Arcipelago Toscano.

“Il Sindaco Montauti mette così un punto fermo in una vicenda di colonizzazione del territorio segnata di abusi e violazioni, con interventi dei Carabinieri Forestali che hanno portato a multe e denunce ma che non hanno fermato chi vuole privatizzare sentieri e boschi, chi ha chiuso sentieri pubblici storici e ne ha realizzati ex novo o ampliati altri senza permesso per trasformarli in autostrade di accesso a Galenzana”.

Ora Legambiente “chiede anche al Parco Nazionale di ritirare i nulla-osta concessi e di bloccare ogni tipo di attività nell’area di Galenzana/Capo Poro fino a che non saranno risolti i contenziosi messi in atto dalla proprietà. L’atto del Comune mette fine a una prepotenza intollerabile e dovrebbe essere da esempio anche per le altre istituzioni coinvolte”.

Più informazioni