Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Onorificenze

Vinitaly: Antonio Arrighi premiato come Benemerito della Viticoltura

Dal 1973, la Medaglia di Cangrande è il premio che l’Ente autonomo Veronafiere assegna ai protagonisti del mondo enologico.

Antonio Arrighi

Antonio Arrighi è stato insignito del Premio Angelo Betti – Benemerito della Vitivinicoltura 2022 con la Medaglia di Cangrande dalla Vicepresidente e Assessora all’agricoltura della Regione Toscana Stefania Saccardi e dal Ministro Stefano Patuanelli. La cerimonia di consegna delle onorificenze si è svolta nell’ambito della giornata inaugurale di Vinitaly.

Dal 1973, la Medaglia di Cangrande è il premio che l’Ente autonomo Veronafiere assegna ai protagonisti del mondo enologico. La prestigiosa onorificenza, una per ogni Regione italiana, è stata assegnata su segnalazione delle Regioni stesse, per premiare una persona che si sia particolarmente distinta per aver saputo promuovere e valorizzare la cultura vitivinicola del suo territorio.

Nella motivazione si evidenzia l’impegno del viticoltore che, fin dal 1970 in una zona prestigiosa, ma difficile, come l’Isola d’Elba, ha saputo portare avanti l’azienda di famiglia, ormai alla quarta generazione, applicando tecniche di vinificazione particolari, come l’utilizzo di anfore.

“L’azienda Arrighi produce vini da ben quattro generazioni, Antonio Arrighi ha proseguito il lavoro iniziato nel 1920 senza nessuna interruzione arrivando così ad acquisire un patrimonio di esperienze che ha consentito di effettuare un notevole miglioramento tecnologico. Dalle sue ricerche è nato il vino marino Nesos, Prodotto in base a un’esperienza iniziata nel 2018 con l’obiettivo di riprodurre le imprese enologiche degli antichi greci.”

L’azienda Arrighi è presente al Vinitaly, stand è D17/E16

Più informazioni