Quantcast
In arrivo nuovi fondi destinati alle isole minori - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ancim

In arrivo nuovi fondi destinati alle isole minori

Positivo l'esito dell'incontro a Roma con la ministra Carfagna.

Gli auguri di Natale del Sindaco di Portoferraio Angelo Zini

Dal comune di Portoferraio

“L’incontro con la ministra Carfagna è stato molto positivo perché ha confermato il riconoscimento delle isole minori italiane quale settantatreesima area interna inserita nell’apposita strategia nazionale”. Il sindaco Angelo Zini commenta così l’esito del faccia a faccia che i primi cittadini che fanno parte del consiglio direttivo dell’Ancim hanno avuto mercoledì pomeriggio a Roma con l’esponente del governo Draghi, titolare del ministero per il Sud e la Coesione territoriale.

“Con la ministra Carfagna – aggiunge Zini – abbiamo avviato il confronto sulla necessità di un sistema di provvedimenti a favore dei nostri territori su questioni di fondamentali quali il diritto alla salute, all’istruzione ed alla mobilità e la salvaguardia ambientale, sia in termini di provvedimenti specifici che di risorse da mettere a disposizione perchè queste situazioni di disagio possano essere migliorate. Da questo punto di vista ci è stato confermato l’ammontare dei fondi destinati al progetto speciale isole minori che è pari a 11,4 milioni di euro. Tali fondi saranno a disposizione entro la fine del prossimo mese di maggio”.

L’importo delle risorse in arrivo per i comuni dell’Elba deve essere ancora quantificato.

“Il criterio di ripartizione- aggiunge Zini – dovrebbe essere quello già utilizzato per fondi del Dupim che tiene conto della popolazione residente, della distanza dell’isola dalla terraferma e dei vari servizi esistenti. Per quanto riguarda l’Elba abbiamo chiesto di inserire nei settori di investimento la questione trasporti e mobilità. Credo che l’utilizzo di queste risorse per incrementare il progetto sul trasporto pubblico locale e sui servizi aggiuntivi che, come comuni elbani, stiamo definendo su base comprensoriale, possa rappresentare un’importante opportunità per la nostra isola”.

Più informazioni