Quantcast
Foresi, il premio "Olio Toscano IGP" a Aurora Di Maggio - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Premiazione

Foresi, il premio “Olio Toscano IGP” a Aurora Di Maggio

Si è svolta alla Scuola Tessieri di Ponsacco (PI) la fase regionale del “Migliore Allievo della Toscana 2021/2022”.

Generico febbraio 2022

Dall’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “R. Foresi”

Si è svolta alla Scuola Tessieri di Ponsacco (PI) la fase regionale del “Migliore Allievo della Toscana 2021/2022”, gara promossa dall’Unione Regionale Cuochi Toscani volta ad individuare il cuoco più promettente fra gli istituti alberghieri. Per l’Alberghiero Foresi di Portoferraio, accompagnata dal prof. Gennaro Bellomo, ha gareggiato Aurora Di Maggio, alunna della IV ENO già vincitrice della selezione d’Istituto svoltasi lo scorso 15 dicembre.

La giovane cuoca elbana, in gara con lo starter “16-1546”, si è aggiudicata in questa occasione il primo premio del Consorzio “Olio Toscano IGP” per aver brillato nella valorizzazione del prodotto. Si tratta di un traguardo importante per due motivi, sottolineati dai complimenti che Aurora ha ricevuto dalla Federazione Italiana Cuochi, dall’Unione Regionale Cuochi Toscani e dal Responsabile Marketing del Consorzio dott. Christian Sbardella.

Innanzitutto perché l’Alberghiero Foresi partecipava per la prima volta a questa competizione regionale, dimostrando come tenacia e preparazione possono proiettare gli alunni oltre le difficoltà e le timide aspettative di una scuola isolana, che in quanto tale si percepisce come periferica. In secondo luogo perché Aurora Di Maggio ha conquistato il premio del Consorzio “Olio Toscano IGP” valorizzando l’olio biologico dell’azienda elbana “La Sabatinaccia” di Gianluigi Rossi, un’eccellenza prodotta fra Portoferraio e Porto Azzurro che ha ottenuto ben due certificazioni dal Consorzio, sia come olio “Toscano IGP” sia come olio biologico. Una rara e virtuosa combinazione che Aurora ha esaltato nel suo piatto.

Su questo aspetto si concentra anche il prof. Bellomo, enfatizzando come risultati formativi così alti si possono raggiungere solo attraverso la sinergia, il dialogo e la comune ricerca tra Istituti scolastici, Consorzi locali o regionali e soprattutto le aziende che producono le eccellenze enogastronomiche del territorio. Si dichiara soddisfatta anche la Dirigente Scolastica prof.ssa Alessandra Rando che sottolinea come la partecipazione dell’Alberghiero ad eventi di portata regionale contribuiscano alla crescita di relazioni e alla promozione territoriale della scuola e dell’Isola.