Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La denuncia

Dissalatore e «presunti sprechi», la senatrice Corrado presenta esposto in Procura

L’auspicio è che si provveda a verificare come siano state spese le ingenti risorse erogate finora dallo Stato e dalla Regione

Dissalatore, "L’Autorità Idrica Toscana (AIT) non risponde alla nostra proposta di incontro"
- Foto d'Archivio

Presunti sprechi per la costruzione del dissalatore di Mola di Capoliveri e dell’acquedotto dell’Elba. La senatrice Margherita Corrado (gruppo misto) ha inviato un esposto Corte dei Conti: «Con i colleghi senatori Luisa Angrisani, Bianca Laura Granato ed Elio Lannutti, ho inviato nei giorni scorsi un esposto-denuncia alla Procura Regionale della Corte dei Conti della Toscana, sottoscritto anche dal dottor Leonardo Preziosi per conto della sezione “Arcipelago toscano” dell’associazione ”Italia Nostra Onlus”, per attirare l’attenzione e sollecitare una puntuale attività ispettiva dei magistrati contabili su presunti sprechi di denaro pubblico legati alle annose vicende della costruzione del dissalatore di Mola di Capoliveri e dell’acquedotto dell’Elba, già fatte oggetto di interrogazioni parlamentari ai Ministri competenti nei mesi scorsi con l’Atto Senato n. 4-05511 del 20 maggio 2021 ai Ministri della Transizione ecologica, della Cultura e del Turismo (http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/Sindisp/0/1298109/index.html) e con l’Atto Senato n. 3-02784 del 4 agosto 2021 al Ministro della Transizione Ecologica (http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/Sindisp/0/1306913/index.html). L’auspicio è che la Procura investita della suddetta istanza provveda a verificare come siano state spese le ingenti risorse erogate finora dallo Stato e dalla Regione senza tuttavia arrivare alla realizzazione delle opere previste, che per di più si sospettano mal concepite e addirittura foriere (specialmente nel caso del dissalatore) di un danno severo all’ambiente e all’economia turistica locale».