LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Messaggeri del Mare e La Racchetta, progetto “Acqua-fuoco” per comprare un mezzo antincendio nel 2022

Scritto da Messaggeri del Mare

Messaggeri del Mare e La Racchetta, progetto "Acqua-fuoco" per comprare un mezzo antincendio nel 2022

Un tuffo nel mare del golfo di Cavoli, sfidando i marosi, per sostenere il progetto “Acqua-fuoco”. Una maratona di solidarietà da avviare per tutto il 2022, lanciata con testimonial i Messaggeri del Mare elbani, chiamati a questa missione da altri volontari, quelli della Protezione Civile La Racchetta, che ha sede nell’Elba occidentale. Oggi, domenica 5.12, alle ore 11, i due nuotatori per cause di solidarietà si immergeranno, senza muta, in favore dell’acquisto di un nuovo mezzo antincendio. Saranno assistiti, come sempre, da Marco Sartore, Alberto De Simone, e questa volta pure da Massimiliano Paolini volontario de ”La Racchetta’.

Una raccolta fondi che prevedrà uno specifico crowdfunding, e in caso di tempo decisamente avverso l’evento sarà realizzato davanti alla spiaggia di Sant’Andrea, nella parte nord dell’isola. “Il mare, oltre la sua bellezza e la vita, – dicono i volontari de La Racchetta, che da anni, senza riflettori, compiono azioni di elevato valore sociale – ci offre purtroppo, in certe occasioni, acqua per i Canadair o per gli elicotteri, chiamati a domare incendi sull’isola. Oggi l’appuntamento è per lanciare la nostra maratona insieme ai Messaggeri e si parte da Cavoli, tempo permettendo, proprio di fronte a dove c’è stato l’ultimo grave rogo nella scorsa estate”. E tutta le manifestazioni future serviranno anche a ricordare il bisogno della massima tutela dell’ambiente isolano e in particolare del mare. I protagonisti procederanno con bracciate lente e meditate, tipiche dei Messaggeri del Mare, e durante il prossimo anno saranno gestiti altri meeting ad hoc, con serate estive in cui saranno presenti ancora i Messaggeri, pronti a proiettare video sulle loro pluriennali avventure di nuotatori solidali, ed altre immagini diranno dell’azione meritoria dei volontari de La Racchetta.

Chiunque può contribuire– dice Lionel – creando altri eventi col medesimo scopo, di carattere sportivo, culturale, artistico, musicale. Prendete contatto con La Racchetta o noi Messaggeri“. Infatti nella locandina ufficiale, che sarà affissa in varie parti dell’isola, verrà lasciato uno spazio in bianco, dove verrà aggiunto un eventuale nuovo appuntamento creato da chi vorrà sostenere la raccolta di fondi, per arrivare ad acquistare il mezzo antincendio.

Ringraziamo il direttivo de ”La Racchetta”– conclude Pierluigi – per averci coinvolto come testimonial. E’ per noi un onore portare avanti campagne di solidarietà e impegno nel sociale, coinvolgendo tanti amici ed enti isolani. Con la nuotata di oggi vogliamo ricordare anche mio padre Lorenzo, che ci ha lasciati per sempre, oggi avrebbe compiuto 87 anni“.

Si fa notare infine, il bel disegno del manifesto dell’evento, che è stato attuato partendo da un semplice disegno fatto da un bambino molto piccolo, elaborato da Elisa Cirafici, nipote di Pierluigi Costa.