Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Organismo di Mediazione RES AEQUAE ADR, l’analisi di fine anno

Scritto da Dott. Michele Mazzarri

Organismo di Mediazione RES AEQUAE ADR, l'analisi di fine anno

Arrivati a fine anno è giusta e dovuta un’analisi del lavoro prodotto dall’Organismo di Mediazione RES AEQUAE ADR, il quale possiede la propria sede nazionale a Portoferraio.

Volendo partire dalle ultime notizie, è con enorme piacere ricordare l’apertura in Piombino di una sede distaccata (che si unisce alle altre 9 presenti sul territorio italiano, da Milano a Catanzaro), posta in Via Galilei al n° 29/B e diretta dagli avvocati Mattafirri Angela e Cardeti Alessandro, entrambi già collaboratori e mediatori delle sede centrale di Portoferraio.

Più in generale, il 2021 chiuderà con oltre 270 mediazioni (facendo ritornare ai volumi pre-covid) e soprattutto con una crescente credibilità tra i principali attori del nuovo strumento giuridico; di particolare interesse è il quasi 60% di mediazioni andate a buon frutto rispetto a quelle intentate, dato che denota un buon livello di qualità raggiunto dall’Organismo.

Interessanti sono, altresì, le novazioni introdotte dalla riforma del processo civile (Cartabia) che amplificano le sfere di competenza ed obbligatorietà giurisdizionale della mediazione assistita, riservando, in particolare, nuovi strumenti agli amministratori condominiali.

Nel prossimo futuro è intenzione dell’Organismo che rappresento operare per incrementare la presenza in Toscana, partendo dalla vicina provincia di Grosseto, in modo da divenire un centro di riferimento per la mediazione che, domani più di oggi, è e sarà l’arma vincente per definire con giustizia ed equità i contenziosi dell’ambito civilistico.

L’Amministratore Unico
Dott. Michele Mazzarri