LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il Museo Mineralogico aperto per tuto il ponte di Ognissanti

Scritto da Comune di Campo nell'Elba

Il Museo Mineralogico aperto per tuto il ponte di Ognissanti

Quelli che vedete nelle foto sono solo alcuni degli straordinari minerali in mostra nel Museo Mineralogico di San Piero. Visitare il MUM è un’occasione unica per scoprire l’inesauribile e unica miniera elbana. Solo pochi mesi fa è stata presentata, dal direttore scientifico Federico Pezzotta, in anteprima assoluta, una nuova specie di tormalina scoperta all’Isola d’Elba, la CELLERIITE.

Il pezzo, unico al mondo e che vedete in foto ora è nel Museo di San Piero.

Sembra incredibile, ma la nostra Isola, e in particolare l’area di Campo, riserva ancora dopo oltre 200 anni di ricerche nuovi minerali al mondo.

 Il gruppo della tormalina (una “famiglia” di minerali ricca di specie e varietà) ha visto nascere all’Elba la specie più “nobile”, l’elbaite, così chiamata proprio in onore dell’isola. Proprio grazie al contributo di studi e ricerche condotti dal MUM, nella figura del proprio Direttore Scientifico Federico Pezzotta, in collaborazione con il prof. Ferdinando Bosi dell’Università della Sapienza di Roma e di un team internazionale di mineralogisti, è stata scoperta questa nuova specie mondiale alla quale si è voluto dare il nome di “celleriite”, proprio per onorare il sanpierese Luigi Celleri (1828-1900), al quale il MUM è intitolato.

“Gestire un Museo di questo valore è motivo di orgoglio – ha spiegato Giuseppe Giangregorio, amministratore di Pelagos e responsabile della struttura museale del Comune di Campo nell’Elba. Credo che sia una risorsa incredibile per il nostro territorio in grado di attrarre l’interesse di residenti e turisti in tutte le stagioni. Noi ci siamo sempre per aprire le porte alla bellezza di un patrimonio che è unico al mondo e alla portata di tutti, grandi e piccini, esperti o semplicemente curiosi ed appassionati”.