Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lavoratori dei porti della provincia livornese, proclamato lo stato di agitazione

Scritto da Ufficio Stampa Cgil Livorno

Lavoratori dei porti della provincia livornese, proclamato lo stato di agitazione

Le segreterie provinciali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti comunicano la proclamazione dello stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei porti di tutta la provincia livornese.

La decisione è stata presa al termine dell’assemblea dei lavoratori portuali tenutasi ieri mattina a Livorno davanti al varco Galvani. Al centro del dibattito la mancata approvazione di quegli emendamenti al decreto legge Infrastrutture che avrebbero permesso di prorogare al 2022 i ristori Covid in favore della portualità. Il timore è che adesso possano esserci ripercussioni occupazionali negative in tutti i porti d’Italia e dunque anche nello scalo di Livorno.

Dal dibattito di stamani è emersa una crescente preoccupazione per la tenuta degli equilibri del Sistema portuale livornese, tale da rendere urgente la mobilitazione della comunità portuale. Se nei giorni a seguire non riscontreremo un diverso orientamento del governo saranno messe in campo ulteriori azioni a tutela dei livelli occupazionali e del salario.

Giuseppe Gucciardo (Filt-Cgil)

Gianluca Vianello (Uiltrasporti)

Dino Keszei (Fit-Cisl)