LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Elba Isola Musicale d’Europa: omaggio a Dante con Massimo Popolizio e gli Archi dell’Orchestra Leonore

Scritto da Ufficio Stampa Elba Isola Musicale d'Europa

Elba Isola Musicale d'Europa: omaggio a Dante con Massimo Popolizio e gli Archi dell’Orchestra Leonore

Giovedì 2 settembre, alla Villa Romana della Linguella (ore 18.30), la 25esima edizione di “Elba Isola Musicale d’Europa” si unisce alle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri con un evento speciale di cui saranno protagonisti l’attore Massimo Popolizio, che reciterà il testo “Separarsi con Dante” scritto da Cesare Mazzonis, personalità di spicco della vita musicale italiana, e gli Archi dell’Orchestra Leonore diretti da Daniele Giorgi. Il testo riprende estratti dalla Vita Nova e dalla Divina Commedia ed è una riflessione poetica sulla figura di Beatrice e sulla sua rilevanza nell’opera dantesca. La voce di Popolizio incornicerà nell’occasione quattro composizioni: “Serenata Italiana” di Hugo Wolf, Intermezzo per archi op. 8 di Franz Schreker, Sonata op. 1 di Alban Berg e l’Adagietto dalla Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler, divenuto famoso dopo l’inclusione da parte di Luchino Visconti nella colonna sonora di “Morte a Venezia”. Il progetto “Separarsi con Dante” è realizzato da “Elba Isola Musicale d’Europa” in collaborazione con Associazione Teatrale Pistoiese e Fondazione Pistoiese Promusica. Biglietti da 20 a 25 Euro; ridotti (fino a 18 anni) 15 Euro.
 

Massimo Popolizio, affermato attore di cinema e teatro e doppiatore, muove i primi passi nel teatro con Luca Ronconi, con il quale collabora per vent’anni. Diplomato all’accademia Silvio d’Amico, si afferma sul grande schermo con “Mio fratello è figlio unico”, “Romanzo Criminale”, “Il Divo” ed “Era d’estate” di Fiorella Infascelli per il quale vince il Nastro d’Argento Speciale dei 70 anni. Nel 2018 è protagonista del film di Luca Miniero dal titolo “Sono tornato”, dove interpreta il personaggio di Benito Mussolini. Vincitore del Nastro d’Argento per il doppiaggio di “Hamlet”, ha prestato la voce a Lord Voldemort in “Harry Potter”, a Tom Cruise in “Eyes Wide Shut” e a Lionel Abelanski (Shlomo) in “Train de vie”. In ambito teatrale, vince nel 1995 un Premio Ubu come miglior attore per gli spettacoli “Re Lear” di William Shakespeare e “Verso Peer Gynt” ispirato al Peer Gynt di Henrik Ibsen; viene nuovamente premiato nel 2001 per “I due gemelli veneziani” di Carlo Goldoni.
Nel 2006 si aggiudica l’Eschilo d’Oro, conferitogli da parte dell’INDA. Nel 2008 vince il Premio E.T.I. Gli Olimpici del Teatro (Vicenza) come miglior attore protagonista per “Ritter, Dene, Voss” di Thomas Bernhard. Nel 2015 con “Lehman Trilogy” di Luca Ronconi vince il Premio Ubu come miglior attore dell’anno. Nel 2016 debutta alla regia con “Il Prezzo” di Arthur Miller e a seguire con “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini con il quale si aggiudica diversi riconoscimenti. Nella stagione 2018 ha debuttato nella regia lirica con “I Masnadieri” di Giuseppe Verdi al Teatro dell’Opera di Roma.

Voluta e promossa dalla Fondazione Pistoiese Promusica, l’Orchestra Leonore, che opera all’interno dell’Associazione Teatrale Pistoiese, è un ensemble fondato nel 2014 da Daniele Giorgi, la cui personalità musicale catalizza a Pistoia da tutta Europa musicisti eccellenti attivi in prestigiosi ambiti cameristici e con esperienze in importanti orchestre internazionali tra cui Lucerne Festival Orchestra, Mahler Chamber Orchestra, Chamber Orchestra of Europe, Orchestra Mozart, Berliner Philharmoniker, London Philharmonic Orchestra, Orchestra del Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia. Fin dall’esordio, le esecuzioni dell’Orchestra Leonore si sono distinte per intensità, chiarezza dell’articolazione formale, brillantezza tecnica e coerenza stilistica, delineando un carattere personalissimo mai alla ricerca di una originalità fine a se stessa. L’Orchestra Leonore è invitata come ospite in diverse importanti stagioni concertistiche italiane. Insieme alla Leonore si sono esibiti solisti quali Isabelle Faust, Alban Gerhardt, Angela Hewitt, Alexander Lonquich, Midori, Gabriela Montero, Olli Mustonen, Ivo Pogorelich, Baiba Skride, Emmanuel Tjeknavorian, e molti altri.

Cesare Mazzonis è figura preminente del mondo musicale italiano, e non solo. Ha lavorato alla Rai di Roma fino a raggiungere la Direzione Artistica; poi è stato Direttore Artistico del Teatro alla Scala di Milano dove ha passato 12 anni; circa altrettanti al Maggio Musicale Fiorentino e, nel frattempo,, per diverse stagioni, è stato Consulente al Megaron di Atene e al Teatro Bolscioi di Mosca, nonché al Festival Mozartiano di Rovereto e a quello Monteverdiano di Cremona. Si è anche occupato del premio Paganini a Genova e ha collaborato con Claudio Abbado e l’Orchestra Mozart per 5 anni. Ha diretto per otto anni l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai.
Ha pubblicato presso Einaudi i romanzi “La vocazione del Superstite” e “Il Circolo della Vela”; presso Feltrinelli “La Memoria Fastosa”; presso Le Lettere un lungo saggio intitolato “Ragnatele sul Nulla” e con Alpes “La ruota e la via”, divagazioni su musica e teatro.

Info e Prevendite

https://www.elba-music.it/biglietti/

Biglietteria del Festival

Sala della Gran Guardia, Porta a Mare, Portoferraio. Aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30
Tel. +39 353 4121974

info@elba-music.it

www.elba-music.it