LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Una questione di civiltà e di sicurezza

Scritto da Comitato per l’Eradicazione del cinghiale Isola d’Elba

Una questione di civiltà e di sicurezza

L’inarrestabile degrado cui è sottoposta la nostra isola a causa dei cinghiali, animali estranei alla fauna locale immessi per scopi venatori, si sta manifestando in modo drammatico: collasso della biodiversità, gravissimi incidenti stradali sempre più frequenti, agricoltura in ginocchio, giardini e orti devastati, manufatti archeologici distrutti, per citare i più eclatanti.


Le sottoscritte associazioni, insieme a numerose aziende dell’isola d’Elba, riunite in un Comitato elbano per l’eradicazione dei cinghiali, hanno prodotto uno studio rigoroso e ben documentato* nel quale dimostrano che sulla nostra isola c’è un’unica possibilità concreta e fattibile per risolvere una volta per tutte il problema, portare a zero la presenza degli ungulati, a causa delle dinamiche riproduttive dei cinghiali, come abbiamo potuto constatare negli ultimi quarant’anni, altre soluzioni non sarebbero che inutili e costosi palliativi.

Chiediamo pertanto che il Presidente della Comunità del Parco e sindaco di Portoferraio Angelo Zini, il quale ha più volte dichiarato anche pubblicamente la sua disponibilità, convochi con urgenza una riunione dell’assemblea da lui presieduta, nella quale i suoi colleghi elbani e gli altri componenti si assumano finalmente le proprie responsabilità rispetto a un’emergenza ormai insostenibile e irrimandabile, deliberando su questioni fondamentali già discusse sulla stampa e da formalizzare a livello istituzionale affinché possano trovare una soluzione concreta:

1. Revoca dell’area vocata alla caccia al cinghiale per la nostra isola.
2. Stralcio del territorio dell’isola d’Elba dal Piano Faunistico venatorio, che deve essere preparato in specifica rispetto alla Toscana continentale, com’è naturale che sia.
3. Che tutti i comuni deliberino di chiedere alla Regione Toscana e al Ministero della Transizione Ecologica di predisporre,  attraverso l’Ispra, un piano di abbattimento, cattura  e controllo dei cinghiali al fine di portare a zero la presenza degli stessi sull’intero territorio elbano, dando finalmente così modo al parco di adempiere davvero alle delibere approvare dal Consiglio direttivo per l’eradicazione dei cinghiali.

Comitato per l’Eradicazione del cinghiale Isola d’Elba

* a disposizione di chiunque a questa pagina web: https://www.elbaconsapevole.it/forum/biodiversita/