LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Visioni con l’Autore”, quattro proiezioni in compagnia degli autori all’arena della Linguella di Portoferraio

L’ingresso è gratuito e non serve la prenotazione.

“Visioni con l’Autore”, quattro proiezioni in compagnia degli autori all’arena della Linguella di Portoferraio

Dal 29 Luglio al 19 Agosto all’arena della Linguella di Portoferraio si terrà la rassegna di documentari “Visioni con l’Autore”, quattro proiezioni in compagnia degli autori. La rassegna è organizzata dalla Cosmomedia con il patrocinio del Comune di Portoferraio.
L’ingresso è gratuito e non serve la prenotazione.

Giovedi 29 Luglio alle 21:30 “El Número Nueve – Gabriel Omar Batistuta” di Pablo Benedetti.
Il film narra degli albori della leggenda fino alla sua consacrazione. Nel mezzo i sacrifici, gli allenamenti, i trofei vinti con i club e la nazionale ma anche la sua famiglia. Una narrazione unica, introspettiva, che racconta per la prima volta, anche a lui stesso, ciò che ha vissuto prima di essere il campione che ora tutti conoscono.
Al termine della proiezione l’incontro con il regista Pablo Benedetti e il montatore Alessio Focardi.

Giovedì 5 Agosto alle 21:30 “We Are The Thousand – L’incredibile storia di Rockin’1000” di Anita Rivaroli.

26 luglio 2015. Cesena. 1000 musicisti provenienti da tutta Italia si ritrovano per suonare “Learn to Fly” dei Foo Fighters con l’obiettivo di convincere Dave Grohl a fare un concerto in città. Il video dell’evento raggiunge oltre 45 milioni di views su YouTube, e Rockin’1000 realizza il proprio sogno: i Foo Fighters decidono di venire suonare a Cesena!
In realtà questo è solo l’inizio dell’avventura dei 1000, che sono a tutti gli effetti la rock band più grande del mondo e che continuano ad esibirsi in formazioni sempre più numerose.
Il fim racconta una storia unica ed irripetibile, che ha cambiato la vita di molte persone. Per sempre.

Al termine della proiezione l’incontro con la regista Anita Rivaroli.

Giovedì 12 Agosto alle 21:30 “L’esilio dell’Aquila” di Stefano Muti.

Al centro del film la vita di Napoleone in esilio sull’isola d’Elba, dal suo arrivo nel maggio 1814 e fino alla fuga nel febbraio 1815: le sue meditazioni sulla fuga, la nostalgia per la Corsica, la depressione dopo la sconfitta, i problematici rapporti con i potenti dell’isola, il suo rapporto con le donne. ‘Il condottiero che ha segnato più di chiunque altro la storia del diciannovesimo secolo, esce dal suo ruolo storico come da una corazza e si ritrova vulnerabile agli affetti e ai sentimenti, spinto anche alle riflessioni più amare.

Al termine della proiezione l’incontro con il regista Stefano Muti.

Giovedì 19 Agosto alle 21:30 “Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera” di Andrej Andreevič Tarkovsky.

Andrej Tarkovskij, regista geniale, i cui film sono considerati capolavori del cinema mondiale, ci ha lasciato otto pellicole e l’interesse e il desiderio sempre più crescenti di comprendere la sua l’opera.
Il film racconta la vita e l’opera di Tarkovskij lasciando la parola al regista stesso che condivide i suoi ricordi, il suo sguardo sull’arte, le riflessioni sul destino dell’artista e sul senso dell’esistenza umana. Grazie a rarissime registrazioni audio, lo spettatore può immergersi nel misterioso universo del suo immaginario cinematografico, comprendere e ripensare l’opera e il mondo interiore del Maestro. Il racconto è accompagnato da registrazioni inedite di poesie di Arsenij Tarkovskij, uno dei più grandi poeti russi del Novecento e padre del regista, lette dallo stesso autore. L’opera poetica di Arsenij ha sempre influenzato il cinema di Andrej, sottolineando il profondo legame culturale e spirituale tra padre e figlio.

Al termine della proiezione l’incontro con il regista Andrej Andreevič Tarkovsky.