LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Porto Azzurro, visite guidate alla Fortezza Spagnola

Collaborazione tra Comune di Porto Azzurro e Casa di Reclusione "P. De Santis"

Porto Azzurro, visite guidate alla Fortezza Spagnola

La storia di Porto Azzurro è prettamente connessa a quella di Forte San Giacomo, la costruzione militare realizzata nel 1604 per volontà di Filippo III e appartenente allo “Stato dei Presidi”. Dal 1890 è sede del carcere, e ciò ne ha fortemente limitato l’accesso. Data la sua importanza storica, da quest’anno l’Amministrazione Comunale e la Casa di Reclusione “P. De Santis” hanno stretto un accordo per consentire nei mesi di luglio e agosto visite guidate all’interno del complesso fortilizio. Una collaborazione che ha lo scopo di accrescere l’offerta culturale del territorio e, allo stesso tempo, di far conoscere la realtà carceraria di Porto Azzurro, una realtà viva, impegnata – tra le altre cose – sui fronti dell’agricola e dell’artigianato.

Ad accompagnare i visitatori alla scoperta del Forte, il Delegato alla Cultura Fabrizio Grazioso, il Direttore Francesco D’Anselmo e alcuni figuranti in costume seicentesco. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la Gestione Associata Archivi Storici Elbani.

Le prime visite in programma sono previste per venerdì 23 e venerdì 30 luglio 2021, dalle ore 18,30. Il numero massimo di partecipanti è di 25 persone, le quali dovranno comunque prenotarsi all’ufficio informazioni del Comune (0565 921654).

Al termine del percorso, sarà poi consegnata una brochure, curata dall’Ufficio Cultura, in cui è riassunta la storia del paese, in particolar modo della sua Fortezza. 

Il ritrovo è innanzi a Porta Medina (primo ingresso).