Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Un interessante lezione di vela con il campione Tommaso Chieffi

Scritto da Lega Navale Italiana di Portoferraio

Un interessante lezione di vela con il campione Tommaso Chieffi

Una lezione di vela bella e interessante quella tenuta alla sala della Gran Guardia domenica 27 giugno da Tommaso Chieffi, uno dei grandi tattici e campioni di vela noti a livello internazionale (https://it.wikipedia.org/wiki/Tommaso_Chieffi), coadiuvato dai due relatori Raffaello Sarperi (insegnante dell’ISIS Foresi, ma soprattutto Velista e Windsurfer) e Guido Burattini (Formatore e Coordinatore Nazionale della Federazione Italiana Vela).

Il Comune di Portoferraio ha concesso il Patrocinio per questo evento e Chiara Marotti, (Assessore con delega a Istruzione e scuola, Formazione e lavoro, Politiche scolastiche e dell’inclusione) ha fatto un interessante intervento sottolineando l’importanza delle conoscenze e delle competenze necessarie sia a livello tecnico che a livello fisico per poter praticare questo sport che mette in ascolto con la Natura.

Il Vice-Presidente della Lega Navale Italiana di Portoferraio, Stefanino Stefanini, ha aperto i lavori presentando un ospite così importante per il mondo della vela, che è di grande esempio pure per i ragazzi e ha colto l’occasione per ricordare i valori fondamentali della Lega Navale Italiana, in particolare in questo anno in cui ricorre il 120ennale del Sodalizio, fondato a Portoferraio proprio nel 1901, con lo scopo di diffondere l’amore per il mare, lo spirito marinaro e la conoscenza dei problemi marittimi in particolare fra i giovani.

Qualcuno può aver pensato che fosse troppo “alta” la lezione di Tommaso Chieffi per i piccoli velisti della scuola di vela della LNI presenti al’incontro, ma in realtà anche loro hanno seguito con grande attenzione il suo intervento insieme a esperti velisti elbani, istruttori, armatori e appassionati di vela, molti dei quali Soci della Lega Navale Italiana di Portoferraio e ai ragazzi della Fondazione Exodus, che sempre partecipano con passione al progetto della vela a scuola “Il mare: una straordinaria palestra senza confini” realizzato da alcuni anni grazie alla collaborazione con la LNI di Portoferraio e l’Istituto Foresi.

Sentiti ringraziamenti vanno al Circolo della Vela di Marciana Marina che, nell’ambito della collaborazione fra i Circoli Velici Elbani, ha permesso anche alla Lega Navale Italiana di Portoferraio di accogliere un Velista di grande valore come Tommaso Chieffi, già in visita al Villaggio della Vela a Marciana Marina per le regate del Swan Rendez-Vous.

E i ringraziamenti del Sodalizio vanno naturalmente al Consigliere Delegato alle manifestazioni sportive del Comune di Portoferraio Andrea Fratti, che ha permesso di organizzare l’evento in tempi rapidissimi e con la grande professionalità che sempre lo contraddistingue.

In questa settimana la vela è stata inoltre ben rappresentata anche dalle regate internazionali delle nuovissime barche AERO, che si sono svolte il 26 e 27 giugno nello splendido scenario della Padulella. In questo caso la Lega Navale di Portoferraio ha collaborato con Il Club del Mare di Marina di Campo (altro membro dei Circoli velici Elbani) e con il Circolo della Padulella.

Sentiti ringraziamenti vanno al Socio LNI Luciano Colombaioni, l’Armatore della barca giuria “La Piccolina”, nonché ai Soci Alberto De Simone, Marco Malacarne e Franco Dari.

La vela è da sempre uno sport magnifico. Da molti è considerata semplicemente un piacere, farsi trasportare dalle onde e dal vento, ma si basa in realtà su solide basi tecniche, che permettono ai talenti di emergere e agli equipaggi di collaborare in uno straordinario gioco di squadra. Ben lo sanno i velisti che praticano questo sport a livello agonistico.