LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La lotta alle discariche abusive coalizza il comune e l’associazione consorzio volontario Biodola. Raccolti altri 5 quintali di rifiuti.

Scritto da Associazione consorzio volontario della Biodola

La lotta alle discariche abusive coalizza il comune e l’associazione consorzio volontario Biodola. Raccolti altri 5 quintali di rifiuti.

Nella prima mattinata di mercoledì 23 giugno è proseguita l’azione di bonifica da parte dei volontari dell’associazione consorzio Biodola coadiuvata dal Comune di Portoferraio e da Esa in località “pontino” sulla strada che conduce alla famosa località turistica. Questa volta l’intervento, mirato al recupero dei rifiuti ancora giacenti sulla scarpata ha consentito una “pulizia” più approfondita. Sono stati così raccolti altri 5 quintali di “sporcizia” varia che si aggiungono ai 14 quintali raccolti in precedenza. Nel difficile recupero di immondizia a fondo scarpata sono stati recuperati una quantità incredibile di “gratta e vinci” che potrebbero permettere di risalire al negozio che li ha venduti consentendo così l’individuazione del giocatore non solo ludodipendente, ma anche altamente incivile. L’assessore Idilio Pisani, impegnato in prima persona con tanto di guanti, ha confermato l’intenzione del Comune di Portoferraio di prendere iniziative tese a prevenire le discariche abusive di rifiuti, intenzione condivisa appieno da tutti i membri del consorzio volontario Biodola che guidati dal presidente Spinetti stanno dimostrando di tenere particolarmente a cuore la località che li ospita e il tema dell’ecologia. Il grande lavoro di squadra non finisce qui, vi saranno altre giornate dedicate al recupero rifiuti, purtroppo la materia di intervento non manca.

Associazione consorzio volontario della Biodola