LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il Questore applica il Dacur (divieto di accesso aree urbane) a tunisino per le colluttazioni in centro a Portoferraio (24 mesi)

La nota del Commissariato di P.S. di Portoferraio

Il Questore applica il Dacur (divieto di accesso aree urbane) a tunisino per le colluttazioni in centro a Portoferraio (24 mesi)

Portoferraio, dopo i disordini nel centro, è stato notificato Dacur, Daspo urbano, dal Questore a un cittadino tunisino della durata di 24 mesi.

M.H. nato nel 1991, residente a Portoferraio, era stato denunciato dal personale del Commissariato per lesioni personali ed a Pubblico Ufficiale, in quanto alle h 21.50 in pieno centro storico a Portoferraio, dopo aver offeso 2 avventori di un locale, si rendeva responsabile di una violenta colluttazione con gli operatori della Polizia di Stato intervenuti sul posto.

Già pregiudicato per reati contro la persona, il patrimonio e la P.A., il tunisino era già stato destinatario dell’avviso orale del Questore di Livorno in data 13.04.2015.

Oggi gli è stato notificato dal personale del Commissariato elbano il Dacur della durata di 24 mesi, che prevede il divieto di accesso e stazionamento a pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento atti alla somministrazione di cibi e bevande che insistono nella piazza Cavour ed adiacenze. La violazione del Dacur comporta l’applicazione di sanzioni penali e misure di prevenzione più afflittive.