LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Appuntamenti per le Giornate Europee dell’Archeologia alla Villa romana delle Grotte

Scritto da Villa romana delle Grotte

Appuntamenti per le Giornate Europee dell’Archeologia alla Villa romana delle Grotte

In tutta Europa il 18, 19, 20 giugno si celebreranno le Giornate Europee dell’Archeologia. La Villa romana delle Grotte parteciperà all’iniziativa con due appuntamenti: appassionati o semplici curiosi, in famiglia o con la classe, tutti potranno venire a scoprire il nostro patrimonio archeologico.

Il primo appuntamento si terrà venerdì 18 alle ore 19:30 e prevederà una visita al tramonto guidata da una archeologa del gruppo di ricerca dell’Università di Siena, impegnato da anni nella ricerca e nella valorizzazione del sito. Il secondo appuntamento, sabato 19 alle ore 18:30, sarà invece dedicato ai più piccoli: il laboratorio didattico “piccoli artigiani in azione” illustrerà le tecniche di lavorazione dell’osso e consentirà a ciascuno dei piccoli partecipanti di realizzare una loro originale creazione. L’attività è consigliata a bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni.

La prenotazione è obbligatoria solo per il laboratorio didattico, per poter garantire la misure necessarie anti-Covid (è prevista la partecipazione di massimo 15 bambini). Per prenotarsi è possibile scrivere all’indirizzo mail villadellegrotte@gmail.com oppure potete scrivere sulla pagina Facebook Villa romana delle Grotte (contributo 5 euro a persona, 7 euro a famiglia).

Ulteriori informazioni potrete trovarle a questo link: http://villaromanalegrotte.it/2021/06/13/giornate-europee-dellarcheologia/

Le Giornate Europee dell’Archeologia sono gestite da Inrap, l’Istituto Nazionale di Ricerca Archeologica Preventiva della Francia. In Italia sono organizzate dal Ministero della Cultura – Direzione Generale Musei.

Gli incontri alla Villa romana delle Grotte sono organizzati dalla Fondazione Villa romana delle Grotte, con il sostegno della Fondazione Wissenschaftsförderung GmbH, la direzione scientifica di Archeologia Diffusa Aps e i ricercatori dell’Università di Siena, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Portoferraio e l’associazione culturale Italia Nostra Arcipelago Toscano.