Quantcast
Visita tematica sull’artigianato al tempo dei romani alla Villa delle Grotte - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Visita tematica sull’artigianato al tempo dei romani alla Villa delle Grotte

Scritto da Villa romana delle Grotte

Visita tematica sull’artigianato al tempo dei romani alla Villa delle Grotte

Dato il grande interesse che ci è stato dimostrato nel corso dei nostri incontri, riproponiamo la visita tematica dal titolo “Artigianato al tempo dei romani”. Quali sono state le materie prime utilizzate dall’uomo per la produzione di oggetti legati alla cura della persona, o per produrre strumenti da lavoro o giochi? Sabato 12 giugno alle ore 18:30 si discuterà di questo e di coloro che producevano tali beni, illustrando le varie tecniche di lavorazione. La cornice della Villa delle Grotte, un tempo animata e vissuta, si presta perfettamente per parlare di oggetti d’arredamento, suppellettili e oggetti di uso personale. Durante la visita, verranno mostrate alcune delle materie prime utilizzate, riproduzioni di scarti di lavorazione, oggetti finiti e strumenti da lavoro utilizzati dalle maestranze del tempo per la loro produzione.

La visita sarà condotta nel rispetto della normativa anti-COVID (contributo di € 5 a persona, € 7 a famiglia).

Consultate il nostro sito internet www.villaromanalegrotte.it e seguite la nostra pagina Facebook per conoscere i dettagli riguardo ciascun evento e per essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative. Il calendario completo degli eventi è consultabile a questo link:

http://villaromanalegrotte.it/2021/03/27/il-nostro-programma-culturale-2021/

L’incontro è organizzato dalla Fondazione Villa romana delle Grotte con il sostegno della Fondazione Wissenschaftsförderung GmbH, la direzione scientifica di Archeologia Diffusa Aps e i ricercatori dell’Università di Siena, con la condivisione dell’Assessore alla Cultura del Comune di Portoferraio Nadia Mazzei e la collaborazione dell’associazione culturale Italia Nostra Arcipelago Toscano.

Nella foto di copertina Letto funerario in osso. Necropoli di Fossa (AQ), (foto da J. De Grossi Mazzorin 2011)