Quantcast
Campo nell'Elba, somministrate 432 dosi di vaccino anti Covid - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Campo nell’Elba, somministrate 432 dosi di vaccino anti Covid

Scritto da Comune di Campo nell'Elba

Campo nell'Elba, somministrate 432 dosi di vaccino anti Covid

Si è conclusa con la somministrazione di 432 dosi di vaccino anti Covid la giornata straordinaria organizzata dalla Usl Toscana Nord Ovest, Zona Elba in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

“Queste giornate sono state molto preziose e hanno permesso di raggiungere una significativa percentuale di vaccinati – ha detto il Sindaco Davide Montauti-. Devo ringraziate tutti gli uomini e le donne che hanno dedicato il loro tempo e la loro professionalità per uscire velocemente dall’emergenza Covid”.

Durante la giornata sono state somministrate, rispettivamente, 262 richiami e 170 nuove dosi. Le persone che hanno fatto oggi la prima vaccinazione dovranno fare il richiamo domenica, 11 luglio. L’Amministrazione ringrazia i medici volontari che hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro professionalità per questa ulteriore giornata. Grazie a Umberto Cignoni, Direttore sanitario della Casa Circondariale di Porto Azzurro e ai suoi colleghi Ambra Giusti e Lorenzo Conticelli Serena. Con loro c’erano gli instancabili infermieri Lilia Malano, Loredana De Biasi, Niccolò Balatti, Rita Ferrini e Ornella Cardella. Nella squadra dei volontari anche Gianfranco Dessi, ex comandante della navale in congedo, Marcello Olla, agente di Polizia penitenziaria e il collega Mario Trovato. Grazie ai volontari della Pubblica Assistenza, sempre presenti in queste giornate dedicate alle vaccinazioni: Primo Miliani, Marina Vai, Michele Ferraro, Micaela Rosi, Bianca Del Vecchio, Salina Marasca, Veronica Bontempelli e Barbara Giannini.

“Devo ringraziare tutta questa squadra di volontari che è riuscita a dare un impulso straordinario a questa campagna vaccinale – ha detto Fabio Chetoni, Direttore del distretto zona Elba . I risultati sono evidenti guardando le percentuali che abbiamo raggiunto”.