Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Riqualificazione Porto Azzurro, (FdI): “Sì al futuro turistico, ma iter troppo lungo”

FdI: "Turismo nautico e diportismo settori fondamentali dell’Elba e dell’arcipelago toscano”

Riqualificazione Porto Azzurro, (FdI): “Sì al futuro turistico, ma iter troppo lungo”

Via libera dal consiglio regionale all’accordo di pianificazione per la definizione del Piano regolatore portuale del porto di Porto Azzurro. Anche Fratelli d’Italia ha espresso il proprio voto favorevole alla proposta di deliberazione.

“Siamo soddisfatti di questo atto che permetterà a Porto Azzurro di disciplinare la sua area portuale e renderla conforme alle norme nazionali e regionali ma soprattutto permetterà di riqualificarla – evidenziano il consigliere regionale FdI e vicepresidente della commissione Ambiente Alessandro Capecchi, il responsabile nazionale FdI delle politiche di navigazione Luigi Lanera e il coordinatore provinciale FdI di Livorno Giacomo Lensi -. Porto Azzurro cesserà la sua funzione commerciale per diventare un approdo turistico che accoglierà, oltre al diportismo, la nautica sociale e dei residenti, la pesca professionale, la nautica diving, il charter nautico, le scuole di vela e di avviamento agli sport nautici”.

“Il consiglio regionale ha ratificato in modo definitivo il percorso intrapreso tra Regione e Comune anche se, va sottolineato, l’iter in Regione per disegnare il futuro di stampo turistico di Porto Azzurro è stato troppo lungo. Il turismo nautico e il diportismo sono settori fondamentali dell’Elba e dell’arcipelago toscano. L’auspicio è che a livello nazionale si favorisca lo sviluppo turistico portuale rispettando, ovviamente, le condizioni di sicurezza e della flora e della fauna marina”, aggiungono gli esponenti FdI.