Quantcast
5 maggio 1821: Da "Il memoriale di Sant'Elena" di Las Cases (volume secondo) - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

5 maggio 1821: Da “Il memoriale di Sant’Elena” di Las Cases (volume secondo)

Scritto da Associazione Culturale Historiae

5 maggio 1821: Da "Il memoriale di Sant'Elena" di Las Cases (volume secondo)

” …..Il tempo è spaventoso, la pioggia si rovescia a torrenti ed il vento impetuosissimo ulula contro le pareti della casa.
Il salice alla cui ombra l’Imperatore era solito sedersi è sradicato da una raffica di vento; anche gli alberi da noi piantati sono divelti.
…..Nessuna cosa che Napoleone ha amato, sembra dovergli sopravvivere….
…..Napoleone è sempre in delirio; parla a stento e pronunzia parole inarticolate, l’ultima è
     “…Tète….armée..” poi più nulla.
…..Alle cinque e undici minuti le pupille del morente restano fisse”
Napoleone non è più.