Quantcast
A un anno dalla sua rinascita, il Consorzio Capo Sant’Andrea tira le fila delle attività svolte - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

A un anno dalla sua rinascita, il Consorzio Capo Sant’Andrea tira le fila delle attività svolte

Scritto da Ufficio Stampa Capo Sant'Andrea

A un anno dalla sua rinascita, il Consorzio Capo Sant’Andrea tira le fila delle attività svolte

Esattamente un anno fa, in un momento in cui il mondo del turismo iniziava a realizzare la portata di una pandemia che avrebbe modificato le dinamiche dell’intero settore, un gruppo di operatori elbani ha deciso di unire le forze per dare vita a un ambizioso progetto di marketing di destinazione che unisse l’amore per il proprio territorio al know how e al contributo specialistico di professionisti.

Nato nel 1987, nel corso del 2020 il Consorzio Capo Sant’Andrea si è completamente rinnovato trasformandosi in una Destination Management Organization (DMO), un’organizzazione senza scopo di lucro con l’obiettivo di studiare ed attuare strategie di gestione coordinata e di promozione della destinazione turistica: uno strumento moderno e attuale per la valorizzazione di Capo Sant’Andrea.

I valori cardine a guidare questo gruppo di 30 imprese locali – tra cui strutture ricettive, imprese del settore ristorativo e servizi turistici – sono stati concretezza, rapidità e trasparenza: valori che hanno permesso al consorzio di lavorare sia sul fronte della promozione verso il consumatore finale e gli operatori del settore turistico, sia sul fronte del miglioramento del prodotto stesso grazie soprattutto al coinvolgimento sempre maggiore degli operatori e alla continua collaborazione con il Comune di Marciana, con le istituzioni e i gestori locali – tra cui ASA e ESA – in un’ottica di governance del territorio partecipativa volta al miglioramento della fruizione turistica del luogo.

“Possiamo ritenerci pienamente soddisfatti del lavoro svolto dal consorzio nel suo primo anno dal rinnovamento, a testimonianza che l’unione tra figure professionali diverse ma accomunate dalla stessa passione può fare la differenza, anche in un momento complicato come quello che stiamo vivendo” afferma Sauro Garbati, titolare dell’Hotel Sant’Andrea e Presidente del Consorzio Capo Sant’Andrea. Anche Cristiano Anselmi, titolare dell’Hotel Cernia e Vice Presidente del Consorzio Capo Sant’Andrea, si dichiara “molto soddisfatto della trasparenza con cui il Consorzio ha operato, da un lato rafforzando i rapporti tra gli operatori e dall’altra ottenendo un’ottima risposta da parte del territorio”.

Partendo da un attento lavoro di mappatura dei prodotti turistici e individuazione dei target di riferimento, il Consorzio ha portato avanti una strategia di marketing multicanale che ha preso il via con la costruzione di un sito web in 3 lingue – italiano, inglese e tedesco – che in maniera semplice, immediata ed emozionante racconta le peculiarità e le caratteristiche di una destinazione che si vuole posizionare come meta green e slow, pronta ad accogliere i visitatori preservando le proprie origini, le tradizioni e le bellezze naturali che contraddistinguono questo angolo di paradiso dell’Isola d’Elba.

La messa online di una piattaforma dedicata alla destinazione è stata accompagnata dal lancio di un nuovo logo e, grazie al coinvolgimento di una social media manager professionista, alla creazione di canali social che hanno ottenuto ottimi risultati in termini di interazione, soprattutto Instagram e Facebook, rinforzando il legame con la community di affezionati visitatori e raggiungendo nuovi potenziali viaggiatori.

Con l’obiettivo di posizionare la destinazione a livello nazionale e internazionale attraverso un contributo specialistico, il Consorzio Capo Sant’Andrea si è inoltre affidato a uffici stampa professionisti su 4 mercati cruciali per la destinazione: l’Italia, la Germania, l’Austria e la Svizzera. Il solo lavoro di ufficio stampa in Italia, mercato chiave per la stagione estiva 2021 che sarà caratterizzata prevalentemente da turismo domestico, ha generato 606.378€ di PR value e 314.699.334 di circulation tra giugno 2020 a febbraio 2021, oltre alla presenza di Capo Sant’Andrea nei principali programmi di viaggio televisivi, raggiungendo 666.850€ di PR value e oltre 1.400.000 spettatori. I servizi andati in onda su Ogni cosa è Illuminata ed Eden, un pianeta da salvare, il programma di La7 condotto da Licia Colò, unitamente a ulteriori passaggi programmati per i prossimi mesi genereranno un totale di 82 minuti dedicati alla destinazione sulla tv nazionale italiana.

Il Consorzio ha inoltre ulteriormente lavorato alla valorizzazione dell’immagine della destinazione grazie alla creazione di 2 spot tv dedicati, uno da 30 e l’altro da 60 secondi, da utilizzare sui canali di comunicazione di Capo Sant’Andrea unitamente a nuovi servizi fotografici che esaltano le peculiarità del territorio e trasmettono nuovi stimoli e suggestioni ai visitatori nazionali e internazionali.

A un anno dalla sua rinascita, il Consorzio Capo Sant’Andrea guarda al futuro e non smette di pianificare attività e iniziative in linea con i nuovi trend di mercato e le evoluzioni del settore. Tra le attività in programma per il 2021, verrà presto attivato un Destination Management System (DMS), un nuovo strumento che permetterà di prenotare in maniera facile e immediata il proprio soggiorno a Capo Sant’Andrea con un solo click. Il Consorzio prevede inoltre di attivare attività SEO e SEM per la promozione di Capo Sant’Andrea sul web e sta portando avanti la ricerca di finanziamenti tramite la partecipazione a bandi promossi dalla Camera di Commercio, regionali ed Europei nell’ambito del settore turistico così come di partner e brand internazionali per sviluppare attività di co-marketing e azioni di promozione coordinata.

L’appassionato gruppo di professionisti ed esperti operatori elbani continuerà a lavorare per conferire al piano di destinazione turistica una lunga lista di valori aggiunti, con l’obiettivo di spingere la stagione estiva e accrescere il posizionamento di Capo Sant’Andrea come destinazione ideale per un viaggio completo, sostenibile ed emozionante. 

Capo Sant’Andrea – piano di destinazione turistica
Il progetto di destination marketing “Capo Sant’Andrea” – nato da un’intuizione di Maurizio Testa, docente di marketing turistico, albergatore di lungo corso nel proprio boutique hotel di Capo Sant’Andrea, autore di numerosi libri di marketing tra cui “OTA Addio, come disintermediare attraverso l’Ufficio Stampa” e oggi destination manager del Consorzio – si compone di esperti operatori elbani affiancati da partner di comunicazione e sviluppo business internazionali. La presenza di esperti locali e originari del territorio conferisce al progetto una serie di valori aggiunti – profonda conoscenza del territorio, spirito di appartenenza, spirito coeso tra i professionisti – assicurando alla destinazione un processo di sviluppo strategico mirato, coerente ed efficace.