Quantcast
Elicottero con base all'Elba: l'autore del piano di fattibilità riconferma a Claudio De Santi le conclusioni del suo studio - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Elicottero con base all’Elba: l’autore del piano di fattibilità riconferma a Claudio De Santi le conclusioni del suo studio

"Se l’elicottero non staziona sull’Elba, difficilmente potrà salvare la vita di una persona che è purtroppo nella sfera della famosa 'Golden Hour'"

Elicottero con base all'Elba: l'autore del piano di fattibilità riconferma a Claudio De Santi le conclusioni del suo studio

(Nell’articolo in cui si è denunciato il fatto che una persona aveva rischiato di perdere la vita a causa della mancato arrivo dell’elicottero, arrivato con quasi 5 ore di ritardo, Claudio De Santi affrontando il problema aveva ricordato come lui avesse dato l’incarico di fare uno studio di fattibilità per un elicottero con sede all’Elba ad una grande tecnico. Si trattava di Gian Franco Blower Presidente emerito e “Life Member”della “Helicopter Association International”, associazione che raggruppa tutti gli operatori mondiali con sede a Washington.Adesso, avendo letto l’articolo ha inviato una lettera ha Claudio De Santi che vi proponiamo integralmente, anche perché conferma le conclusioni dello studio, che aveva fatto alcuni anni fa.)
 

Claudio carissimo,

Un problema annoso.

Verrà a galla ogni qualvolta che c’è un caso di vita o di morte. 

La verità è incontestabilmente il fatto che, se l’elicottero non staziona sull’Elba, difficilmente potrà salvare la vita di una persona che è purtroppo nella sfera della famosa “Golden Hour”!!

Ossia, quella ora durante la quale, ogni minuto che passa, diminuiscano proporzionalmente le possibilità di sopravvivenza.

Va altresì messo in conto, (Come da studio/relazione presentata a suo tempo), che l’elicottero è provvisto ed equipaggiato con tutti quegli strumenti medicali necessari per agevolare la sopravvivenza, a disposizione del medico che è sempre presente a bordo! (pertanto l’assistenza al paziente inizia immediatamente).

È altresì emblematico, il ritardo d’arrivo descritto, nel caso esposto sopra! Non c’è mai, o quasi, una condizione perfetta (ad elicottero posizionato sul continente), perché il decollo possa essere immediato su chiamata: 

-Condizioni meteo,
-L’elicottero fuori base su servizio precedente,
-Il pur minimo ed improvviso piccolo problema tecnico

Sono solo pochi esempi di cause ritardo!

In ogni modo, se trattasi di pazienti in gravi condizioni, nulla può sostituire l’importanza della immediata presenza sul posto dell’’elicottero per il soccorso!!!

A me sembra che tutto ciò che è stato detto e scritto, debba ampiamente giustificare la necessità!

Manca solo la volontà politica. Ciò detto; ogni spiegazione tecnica diventa sterile!!!