Quantcast
SPI Cgil Elba: "Tre importanti momenti per la ricorrenza annuale della Giornata internazionale della donna" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

SPI Cgil Elba: “Tre importanti momenti per la ricorrenza annuale della Giornata internazionale della donna”

Scritto da SPI Cgil Elba

SPI Cgil Elba: "Tre importanti momenti per la ricorrenza annuale della Giornata internazionale della donna"

Giornata internazionale della donna 2021 a Portoferraio, senza cerimonie ufficiali, stante la pandemia in atto. Ma il sindacato pensionati Spi Cgil elbano attuerà, nella mattinata dell’8 marzo, senza assembramenti, tre importanti momenti per la ricorrenza annuale, in altrettanti luoghi significativi della città.

Una ristretta delegazione sindacale dello Spi Cgil depositerà un mazzo di fiori sulla Panchina Rossa, simbolo del no a qualunque forma di violenza sulle donne, posta nei pressi del Benvenuto Agli ospiti di Largo Donatori di Sangue. Replay dell’iniziativa nel primo tratto di Via Pilade del Buono, angolo viale Elba, dedicato alle “Donne vittime di violenza” e infine stessa azione a piazzale Annarita Buttafuoco, posto di fronte all’ITCG Cerboni, dove si trova la targa commemorativa dell’indimenticata fondatrice dell’Unione femminile nazionale, prematuramente scomparsa e per molti anni legata alla nostra isola.

Annarita Buttafuoco (Cagliari, 15 marzo 1951 – Arezzo, 26 maggio 1999) è stata una storica e femminista italiana. E’ vissuta fino al 1970 a Portoferraio. Si laureò a Roma in Antropologia culturale e successivamente diventò insegnante presso l’università di Siena, per la cattedra di storia. Numerose le sue pubblicazioni e dedicò la sua vita politica ai diritti delle donne e fondò la rivista “DWF” , donna, woman, femme sul diritto all’uguaglianza di genere. Nel 1993 diventò Presidente dell’Unione femminile nazionale, carica che ha ricoperto fino alla prematura morte.