Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Screening Covid, sono 312 i tamponi rapidi effettuati a San Piero

I test effettuati sono risultati tutti negativi

Screening Covid, sono 312 i tamponi rapidi effettuati a San Piero

Sono 312 i tamponi rapidi effettuati questa mattina a San Piero durante l’attività di screening su base volontaria cha ha coinvolto tutti i cittadini residenti nelle frazioni collinari. Il dato veramente confortante è che i test effettuati sono tutti negativi. L’attività di screening di questa mattina è stata un’operazione voluta dalla Regione Toscana che ha scelto proprio il nostro Comune per iniziare il progetto sperimentale “Territori sicuri”.

Questa mattina, dalle 9 alle 12 è stato fatto un lavoro molto importante con risultati inaspettati: oltre 100 tamponi effettuati in un’ora e questo traguardo è stato raggiunto grazie allo straordinario mondo del volontariato che ha permesso alla macchina organizzativa di operare in modo magistrale. Tutto ha funzionato grazie alla grande professionalità di medici, infermieri e volontari della Misericordia, Anpas, Pubblica Assistenza e Croce Rossa. Grazie a loro, in sole tre ore, è stato possibile fare lo screening su 312 persone tra le quali molti anziani e tanti bambini. Non aver riscontrato nessun caso positivo è una notizia che fa ben sperare sul controllo dell’epidemia e, soprattutto, per il contenimento del cluster di San Piero.

“Questo è un risultato molto positivo – ha detto il Sindaco Davide Montauti – . Sono orgoglioso della mia gente che ha dimostrato una grande attenzione a questo screening e ha partecipato in massa presentandosi puntuale questa mattina. Mi ha fatto molto piacere vedere intere famiglie con i figli e molti anziani accompagnati in auto dai propri parenti. Fare il tampone è un gesto di rispetto verso gli altri e la mia piccola comunità ha dato ulteriormente prova di grande responsabilità”. Oggi sarà valutata con la Regione Toscana, l’Asl e tutti gli altri soggetti coinvolti nell’operazione “Territori sicuri” la possibilità di effettuare lo screening anche a Marina di Campo, coinvolgendo così una parte importante della popolazione del Comune.

“I volontari presenti questa mattina hanno già dato la loro disponibilità, compresi medici ed infermieri e li ringrazio tutti. Grazie anche ai pediatri di famiglia che hanno partecipato come volontari e il direttore dell’Asl di zona Fabio Chetoni che oggi era presente durante le operazioni di screening. La Regione Toscana e l’assessore alla Salute Simone Bezzini hanno scelto di iniziare proprio dall’Elba un’attività di prevenzione che è fondamentale per arginare questa pandemia e la loro attenzione è per noi un segnale molto importante. Grazie a tutti”.