Quantcast
All'Elba nessun veterinario reperibile. "Il mio cane stava morendo e nessuno mi ha risposto" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

All’Elba nessun veterinario reperibile. “Il mio cane stava morendo e nessuno mi ha risposto”

La lettera arrivata in redazione il giorno di Natale

All'Elba nessun veterinario reperibile. "Il mio cane stava morendo e nessuno mi ha risposto"

Caro Babbo Natale,
questo anno ho deciso di scriverti una letterina anche io.
Mi presento, il mio nome é Stella Bartolini, ho quasi venticinque anni ed abito all’ Isola d’Elba e ti scrivo, con la speranza che il mio messaggio possa arrivarti.
É un periodo molto particolare, stiamo vivendo un momento difficile e complesso, e chissà quando ne usciremo.
Io, per questo Natale, non ho chiesto nulla in particolare; mi sarebbe bastato avere tutte le persone che amo vicine a me, ma purtroppo capisco che in questo anno non é possibile.
Però, dato che ci sono vorrei raccontarti quello che mi é successo mercoledì 23 dicembre alle ore 22 circa.
Dopo aver ricevuto una chiamata da mio padre, sono scesa al piano di sotto e mi sono subito accorta che il mio cane non stava per niente bene. Così, abbiamo deciso di chiamare sei veterinari dell’Elba, ma nulla, nessuna risposta. Abbiamo chiamato fino a quando Benni, dopo un’ora e mezzo, é morto. Forse si, quasi sicuramente non si sarebbe potuto salvare, ma é normale tutto questo?
Chissà quanti altri animali potrebbero essere salvati.
Invece no, se vuoi che qualcuno ti aiuti in quest’isola, devi aspettare la nave delle cinque per poter andare in qualche clinica in continente.
Eh si, caro Babbo Natale, te lo dico perché con il mio cane il più delle volte é stato così, dopo una certa ora, dopo aver guadagnato i loro soldi, se hai bisogno non c’é nessuno.
In questo caso infatti, voglio ringraziare tutti i veterinari per non avermi risposto, pensa, c’é anche chi mi ha buttato giú e non é la prima volta che lo fa.
Per questo Natale non chiedo nulla, vorrei soltanto che per il prossimo qualcosa possa muoversi su quest’isola, perché io no, non ci sto.
Un servizio per i nostri amici animali, a disposizione h 24, chiedo tanto?
In continente, avere tutto questo é normale.
Ci sono lavori che sono più impegnativi di altri, che richiedono una grande responsabilità e sopratutto AMORE E PASSIONE.
Caro Babbo Natale, non so se e come potrai aiutarmi, ma io ci credo.
Affinchè nessun’altra persona possa trovarsi nelle stesse condizioni in cui mi sono trovata io, con il mio amico a quattro zampe.
Buon Natale
Stella Bartolini