Quantcast
Al via dal 13 dicembre la rassegna digitale dal Teatro dei Vigilanti di Portoferraio - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Al via dal 13 dicembre la rassegna digitale dal Teatro dei Vigilanti di Portoferraio

Tre appuntamenti in streaming ad accesso gratuito per grandi e piccini

Al via dal 13 dicembre la rassegna digitale dal Teatro dei Vigilanti di Portoferraio

La compagnia TPO con Olga e Arturo, I Sacchi di Sabbia nei Dialoghi degli Dei in Dad, Gamp con il Jubilation gospel choir.
Sono gli appuntamenti online che il Teatro dei Vigilanti offre gratuitamente ai suoi spettatori per il periodo delle feste natalizie.
Un cartellone digitale, fruibile in streaming direttamente da casa, che nasce dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo onlus.
Un’occasione per godersi l’atmosfera del Natale in famiglia e le emozioni che solo il teatro sa regalare, nonostante i limiti imposti dalle misure di contenimento del virus Covid-19.

Mantenere vivo il dialogo con gli spettatori, ribadire l’impegno nella programmazione dell’offerta culturale, mettere a disposizione della comunità spettacoli di qualità, superando, grazie al digitale, le barriere che caratterizzano la fase particolare che stiamo vivendo.
Sono queste le parole d’ordine che hanno animato l’iniziativa realizzata dal Comune di Portoferraio con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus.
“Abbiamo deciso di non fermarci di fronte all’impossibilità di aprire il teatro a pubblico – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Portoferraio, Nadia Mazzei – ed abbiamo lavorato per offrire ai nostri concittadini la possibilità di seguire da casa spettacoli di qualità, pensati per tutta la famiglia”.
“In un momento come questo – ricorda il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo, Patrizia Coletta – è fondamentale consentire l’accesso alla cultura, anche attraverso nuove modalità di fruizione. Rinnoviamo Il nostro impegno al fianco dell’Amministrazione comunale per proporre agli spettatori una programmazione di qualità ed offrire opportunità creative e occupazionali agli artisti e ai lavoratori dello spettacolo dal vivo”.

Il ciclo di appuntamenti si apre domenica 13 dicembre (ore 17, live streaming Google meet) con la favola di Natale Olga e Arturo, a cura della Compagnia TPO.
Lo spettacolo prende spunto dal racconto di O. Henry “Il Dono dei Magi”, recentemente pubblicato dalla casa editrice Orecchio Acerbo con le illustrazioni di Ofra Amit.
La storia, ambientata nei primi del ‘900, racconta della vicenda singolare due giovani molto poveri, ma al tempo stesso molto innamorati l’uno dell’altra. Pur non avendo disponibilità economiche, ciascuno dei due all’insaputa dell’altro decide di sacrificare i propri beni più cari per fare felice il proprio amato il giorno di Natale.
La loro storia, oggi improbabile ma riletta in una chiave più contemporanea, permette di affrontare sotto diversi aspetti alcuni temi importanti: come comportarsi con le persone che amiamo? Cosa è giusto fare e cosa no quando vogliamo bene a qualcuno?
Lo spettacolo si sviluppa in una chiave tragicomica e ricorda una commedia. Al tempo stesso la semplicità delle interazioni tra i personaggi permette agli attori di inserire giochi musicali e verbali in lingua inglese, consentendo ai bambini di sperimentarne i primi rudimenti.

In piena atmosfera natalizia, sabato 19 dicembre (ore 21 sul canale Youtube I Sacchi di Sabbia) in scena I Sacchi di Sabbia con Dialoghi degli Dei in Dad.
Scritti da Luciano di Samosata nel II secolo dopo Cristo, questi Dialoghi si presentano come una raccolta di gossip su vizi e trasgressioni degli abitanti dell’Olimpo: gli scontri “familiari” tra Zeus e Era, le continue lagnanze per le malefatte di Eros, i pettegolezzi tra Dioniso, Ermes ed Apollo.
In questa nuova edizione, interamente digitale, gli Dei olimpici approdano sulla piattaforma Zoom per divenire oggetto delle spietate interrogazioni con cui un’austera insegnante tormenta due suoi allievi. In questa versione gli studenti non sono seduti sui banchi di scuola, ma sono a casa loro alle prese con la didattica a distanza: e qui, come accadeva in teatro, verranno interrogati su tresche e malefatte degli immortali, sperimentando sulla propria pelle le ingiustizie della scuola, preludio alle future ingiustizie della vita.

La rassegna si chiude con il concerto del Jubilation gospel choir, a cura di Gamp, disponibile in streaming on demand sul canale Youtube Fondazione Toscana Spettacolo onlus da domenica 20 dicembre a martedì 22 dicembre.
Vincitore del “Gospel JF Award”, premio assegnato a Torino nel 2009 per la professionalità e i risultati ottenuti, il Jubilation Gospel Choir ha all’attivo due Cd (“So Amazing” e “Good to me”) e alcune compilation, tra cui “Mille voci per Betlemme”, distribuita in 50.000 copie nelle edicole di tutta Italia.

Modalità di accesso agli spettacoli:
Per il solo spettacolo Olga e Arturo del 13 dicembre (ore 17) è necessaria la prenotazione all’indirizzo di posta elettronica digiteatro@comune.portoferraio.li.it.

Lo spettacolo Dialoghi degli Dei in Dad del 19 dicembre (ore 21) è disponibile collegandosi direttamente al canale Youtube I Sacchi di Sabbia.

Il concerto del Jubilation gospel choir (streaming on demand dal 20 al 22 dicembre) è disponibile collegandosi direttamente al canale Youtube Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Informazioni:
tel. 0565944024
mail info@visitaportoferraio.com
comune.portoferraio.li.it
toscanaspettacolo.it

La rassegna si svolgerà nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dalle disposizioni di legge impartite a livello nazionale e regionale per l’emergenza Covid-19.