LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il canile è indispensabile, non possiamo più aspettare”

di Animal Project ONLUS

Il canile è indispensabile, non possiamo più aspettare"

Con estrema preoccupazione apprendiamo dal comunicato stampa del Dott. Ruggero Barbetti, Sindaco del Comune di Capoliveri, individuato quale capofila della gestione associata per il canile comprensoriale, che l’iter è al momento interrotto a causa della mancata risposta sulla bozza di convenzione da parte delle altre amministrazioni comunali.
Dunque, nonostante da quasi quattro anni la Fondazione Bastet Stiftung abbia messo a disposizione la “modica cifra” di 600.000 euro per finanziare la costruzione del canile, nonostante il Comune di Capoliveri abbia effettuato tutti i passaggi politici, tecnici ed amministrativi che gli spettavano, nonostante diverse riunioni in prefettura per discutere della realizzazione del canile e della reperibilità veterinaria, ancora oggi dobbiamo constatare che gli altri 7 Comuni dell’Isola d’Elba non sono interessati all’argomento?
Ci sembra davvero paradossale e vergognoso!
Chiediamo ai Sindaci Ferrari, Montauti, Papi, Bulgaresi, Allori, Galli, e al Commissario Parancandola, di spiegare pubblicamente quali siano gli eventuali motivi ostativi che bloccano la firma della Convenzione per la Gestione Associata per la realizzazione e gestione del canile/gattile comprensoriale e per l’attivazione di un servizio di pronto soccorso veterinario h24.
Non vogliamo, infatti, credere che siano totalmente disinteressati alla questione, o addirittura così strafottenti da lasciar sfumare nel nulla un finanziamento che consentirebbe di rispettare la legge a costo zero per i bilanci comunali.
Ormai da anni l’Isola d’Elba è totalmente inadempiente rispetto ad ogni normativa sulla tutela degli animali, sebbene la maggior parte dei cittadini chieda fermamente la realizzazione del canile e l’attuazione dei servizi connessi che devono essere garantiti per legge e non sulla base di scelte discrezionali rimesse alla eventuale sensibilità o magnanimità degli amministratori pubblici.
Non possiamo più aspettare.