LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Fusione Rio, Galli: “Scelta strategica e fondamentale”

Due gli incontri pubblici con il sindaco di Crespina Lorenzana. Il video

Fusione Rio, Galli: "Scelta strategica e fondamentale"

Due incontri, uno a Rio Marina e uno a Rio nell’Elba, per parlare dei vantaggi che deriverebbero dalla riunificazione dei due paesi. In vista del referendum fissato per i prossimi 29 e 30 ottobre a raccontare al pubblico l’esperienza positiva della fusione di piccoli comuni venerdì 20 ottobre è intervenuto Thomas D’Addona, sindaco di Crespina Lorenzana in provincia di Pisa. “Con maggiori risorse si amministra meglio” ha detto D’Addona, già sindaco di Crespina prima della fusione “Tornassi indietro lo rifarei mille volte perché è facile comprendere che si amministra meglio avendo più risorse a disposizione per migliorare la vita dei cittadini – ha ribadito durante gli incontri – inoltre siamo riusciti anche a mantenere la vicinanza con il territorio. I cittadini che avevano paura che con la fusione dei due comuni si potesse perdere il contatto con gli amministratori e perdere la dimensione umana precedente alla fusione, si sono dovuti ricredere”. A tre anni dal referendum che ha creato il comune di Crespina Lorenzana il sindaco ha raggiunto importanti traguardi in termini di miglioramento dei servizi, nei lavori pubblici ( scuole e sedi comunali ad esempio), nella manutenzione. “Invito i cittadini a riflettere seriamente sulla possibilità di riunificare i due comuni –ha suggerito ai presenti – perché ne verrebbero moltissimi vantaggi”.
Proprio la possibilità di dare efficienti servizi ai cittadini e di ottenere risparmi di scala fa propendere il sindaco di Rio Marina Renzo Galli a sostenere la riunificazione dei due comuni secondo quella che definisce “una scelta strategica e fondamentale”. “Mettersi insieme vuol dire avere dei risparmi consistenti – ha spiegato Galli – possiamo raggiungere una serie di agevolazioni, essere sgravati da alcuni obblighi. E poi ci sono i contributi”.

Clicca per vedere il video