Quantcast
Elba Bike, una medaglia d'argento al trofeo CONI - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Elba Bike, una medaglia d’argento al trofeo CONI

Primo posto per Bolzano, ragazzi elbani punta di diamante per la Toscana

Elba Bike, una medaglia d'argento al trofeo CONI

Ben 3000 giovani di ogni regione d’Italia impegnati in 43 sport, 700 accompagnatori poi tecnici, genitori….una vera festa dello sport siglata Kinder+Sport a Senigallia per i giochi del Trofeo CONI dedicati alla fase Nazionale.
Elba bike ha partecipato per la Toscana nella sezione ciclismo Ciclismo con Pierulivo, Marinari e dai fratelli Barra.. “Bravi questi ragazzi – racconta lo staff di Elba Bike – che hanno ritagliato nel periodo estivo spazi per allenarsi insieme al fine di ottimizzare la velocità, le traiettorie di curva, affinare le tecniche di cambio, sacrifici dettati da un’ottima determinazione memori di un ottimo 4°posto dell’anno precedente sempre alla fase Nazionale. Campo gara con un percorso molto veloce di inizio e fine percorso con una parte centrale dove era quasi impossibile superare tra curve e contro curve. Gli incontri da subito, con il primo sorteggio ci hanno messo a dura prova contro un Lazio favorito da tutti i pronostici ma: concentrazione, grinta, determinazione, ottima precisione di guida ecco la nostra benzina che ci ha portato in finale per giocarsi la medaglia d’oro. Un susseguirsi di vittorie contro il Piemonte, il Veneto, la Sicilia, l’Abruzzo con una giuria molto rigida attenta ad ogni minimo sbaglio tanto che Lazio, Emila Romagna, Lombardia sono state ammonite poi squalificate per scorrettezza tecnica. I nostri elbani precisissimi con Giandomenico Pierulivo una vera freccia a cercare vantaggio per i suoi compagni, il più giovane Cristian Barra in gara con avversari più grandi è riuscito ad anticipare sempre con una guida impeccabile, Letizia Barra, potente, nella frazione centrale aveva il compito di arrivare al nostro capitano Daniele Marinari ultimo frazionista con precisione e il vantaggio accumulato, a lui il compito di passare a braccia alzate sulla linea d’arrivo concludendo il percorso della freccia elbana. Un vero spettacolo. Alta tensione, esplosività di forze e di velocità: qui Bolzano ha la meglio, Elba Bike pecca di due sbagli che ci fanno ritardare di pochi secondi ma tanto quanto basta: non è più possibile la medaglia oro ma siamo felicissimi di un argento meritato e festeggiato da tutta la compagine toscana e da molto pubblico”.