LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Perchè non fare ordine in spiaggia ad inizio stagione?”

Lettera dei cittadini di Bagnaia alla Capitaneria di Porto

"Perchè non fare ordine in spiaggia ad inizio stagione?"

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un intervento del gruppo di minoranza di Rio nell’Elba su una disposizione della Capitaneria di Porto per la spiaggia di Bagnaia in cui intimava di rimuovere le imbarcazioni dalla parte nord della spiaggia o ci sarebbero state pesanti sanzioni. La minoranza riese chiedeva al sindaco di intercedere presso la Capitaneria. Ora arriva un intervento dei bagnaiesi che pubblichiamo di seguito:

 

“Non senza sorpresa, gli ultimi bagnanti ed i pochissimi abitanti di Bagnaia, hanno osservato lunedi 4 Settembre sul bagnasciuga nord della spiaggia gli uomini della Capitaneria in azione. Durante l’intera stagione non si erano mai visti. Gli uomini hanno apposto sulle barche a terra una disposizione categorica: RIMUOVERLE ENTRO L’11 SETTEMBRE PENA PESANTI SANZIONI.
Perchè adesso e non volendo mettere ordine sulla spiaggia, all’inizio di stagione?? In base a quale ragionamento è stata presa la decisione??
Quelle barche non danno noia a nessuno , da che mondo e mondo hanno sempre fatto parte del paesaggio: i forestieri le fotografano insieme alle casette retrostanti per avere un ricordo di Bagnaia.
E si è calcolato poi che gli ultimi bagnaiesi rimasti, dovendola spostare da lì, non sanno dove ricoverare la barca?? Non è immaginabile riservare loro anche una piccolissima porzione della spiaggia con questa destinazione?
I bagnaiesi, dopo che già da anni si sono visti portare via una grande porzione del mare per gli ormeggi di barche noleggiate o ospiti (e questo è uno scandalo almeno da ridimensionare per lasciare uno specchio d’acqua più ampio ai bagnanti che desiderano raggiungere la Marinetta e Punta degli Scarpellini) chiedono a gran voce che si tenga conto delle loro esigenze!!
Intanto assegnando loro almeno lo spazio a tema per una decina d’imbarcazioni, per la prossima stagione balneare più mare sacrificando gli ormeggi più vicini alla costa.”

Firmato

I bagnaiesi