Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

L’appello, “rispettare il divieto di accendere fuochi”

L'assessore regionale Marco Remaschi conferma il divieto fino al 15 settembre

L'appello, "rispettare il divieto di accendere fuochi"

Un appello ribadito con forza dall’assessore regionale
all’agricoltura Marco Remaschi i al rispetto del divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali, che la Regione ha da qualche giorno deciso di estendere fino al prossimo 15 settembre. Ma anche a tutti i soggetti preposti a farlo osservare. “Un impegno e un’attenzione- ha sottolineato l’assessore – che in un momento delicato come questo, causato dal protrarsi della siccità, devono coinvolgere sia i cittadini ma anche istituzioni e forze dell’ordine”.

“Purtroppo – ha aggiunto Remaschi – circa il 50% degli incendi che la
struttura regionale di protezione civile si trova ad affrontare ormai
quotidianamente è causata da disattenzioni che determinano vere e proprie
devastazioni del territorio e del patrimonio forestale toscano che meritano
invece di essere preservati e tutelati. Chiediamo perciò una maggiore
attenzione, un rispetto del divieto e uno sforzo maggiori da parte dei
soggetti preposti affinché i comportamenti scorretti vengano sanzionati e
sia possibile contenere gli ingenti costi necessari per il personale ed i
mezzi necessari al contenimento dei danni”.

A proposito di incendi, la Sala operativa della protezione civile
regionale, fa brevemente il punto sugli eventi attivi in Toscana. Partendo
da quello che attualmente sta interessando la località Campaniletti nel
territorio del comune di Massa Carrara, nelle Apuane. Un incendio iniziato
stamattina e che vede impegnato un elicottero regionale il quale, a causa
delle caratteristiche impervie della zona, sta portando in quota anche il
personale delle squadre a terra (volontari e forestali dell’Unione di
Comuni Montana Lunigiana). Nella zona è stato evacuato il Rifugio Nello
Conti. Una prima stima sulla superficie percorsa dalle fiamme si aggira sui
35 ettari (20 bosco e 15 vegetazione).

In fase di bonifica altri tre eventi. Partendo da quello di San Baronto,
nel comune di Serravalle Pistoiese (PT), che ha bruciato circa 150 ettari
di bosco. Al momento sono impegnate solo squadre a terra. Un altro incendio
in fase di bonifica è quello che ha bruciato da stanotte circa 20 ettari
di bosco in località Bettola, nel comune di Pieve Fosciana (LU). Qui sono
intervenuti due elicotteri regionali, attivi per tutta la mattina, insieme
a 7 squadre di volontari e operai forestali dell’Unione dei Comuni
Garfagnana. Sempre in bonifica infine anche il rogo che all’alba di
stamattina ha tenuto impegnato un elicottero in località Brandeglio, a
bagni di Lucca (LU) e tre squadre di volontari e operai dell’Unione dei
Comuni Media Valle del Serchio. Una prima stima indica 3 ettari di
castagneto andati in fumo.