Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Marciana rivive la sua storia nel Palio di Sant’Agabito

Festa patronale con cena, corteo e spettacoli in piazza

Marciana rivive la sua storia nel Palio di Sant'Agabito

Marciana rivive le sue origini in una serata che ha animato le vie del borgo. La storia attraverso la musica, gli spettacoli, le tradizioni culinarie, gli abiti dell’epoca e quei momenti ludici che non sono mai tramontati. Tutto questo nel Palio di Sant’Agabito, la festa patronale di Marciana.

“Per i marcianesi questa serata è importante perché è la tradizione che si ripete – ha detto Anna Bulgaresi, sindaco di Marciana – Il motivo per cui abbiamo fatto la gara del ciocchetto è proprio dovuta al fatto di voler trasmettere tutto questo ai giovani. Quello che ci ha portato a essere quello che siamo non va dimenticato”. 

E’ iniziato tutto con la benedizione dei Rioni, poi la cena nel piazzale della Fortezza Pisana, a cura delle associazioni del territorio. 

Dal piazzale della Fortezza Pisana è partito il corteo storico con gli artisti, sbandieratori e i figuranti con i loro abiti dell’epoca. Davanti a loro, Donna Paola. La storia narra che le origini del Palio risalgano ai primi anni del suo principato. 

Poi, via agli spettacoli in piazza For di Porta con il gruppo degli sbandieratori e i giullari prima di dare il via al gioco del ciocchetto. Poi la gara che ha coinvolti i rioni con i marcianesi che hanno dato prova correndo per le vie del paese portando sulle spalle un grosso tronco. Gran finale con lo spettacolo di fuoco.

Per guardare il video servizio con le immagini della festa clicca qui