Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ciclocross, tre vittorie e un secondo posto per gli elbani

A Vaiano, oltre alla "solita" Alessia Bulleri, vincono anche Carozzo e Galli

Ciclocross, tre vittorie e un secondo posto per gli elbani

Ottima prova per i ciclisti dell’isola d’Elba domenica 11 dicembre nel Parco del Cangione a Vaiano, dove era di scena il ciclocross con la sesta gara delle otto previste in Toscana dal calendario 2016-2017. Organizzata dal Vaiano Bike, la manifestazione in Val di Bisenzio, valevole per il 13° Trofeo Alberto Vannucci-Trofeo Valbisenzio-Memorial Eddy Di Pietro, ha fatto registrare complessivamente la presenza di 66 concorrenti.
Per i colori elbani non è stata solo la “solita” Alessia Bulleri, come sempre senza avversari in Toscana, a dare il meglio di sé: nella categoria Open la vittoria assoluta è andata infatti al marinese Marco Carozzo (Sixs Devinci Pro Team), al suo primo successo stagionale nel ciclocross dopo la seconda posizione nelle prove di Gallicano e di Lucca, aggiudicandosi comunque il Trofeo Angelo Impianti, e ancora la seconda piazza domenica scorsa a San Miniato.
Lotta tutta elbana, poi, fra gli juniores: la vittoria è andata al campese Giulio Galli, che corre con i colori della Cicli Taddei; dopo il 4.o posto ottenuto a Gorizia per la quarta prova degli internazionali d’Italia di Ciclocross, Giulio ha dominato la sua categoria, regolando sul traguardo l’altro elbano Kevin Biagi, di Elba Bike Scott.
C’era attesa per la gara di Alessia Bulleri, impegnatissima di questi tempi (aveva gareggiato anche al sabato) e l’atleta dell’Isola d’Elba ha risposto al meglio. La portacolori del Team Aromitalia Vaiano Fondriest non ha fallito il successo, giocando in casa tra gli applausi dei suoi sportivi e dirigenti, anticipando sul traguardo la più giovane Kristina Stolbova del Team Zhiraf.