LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

A Rio Marina si consegna la Santa Barbara d’oro

Il consiglio comunale convocato straordinariamente per le onorificenze

A Rio Marina si consegna la Santa Barbara d'oro

Nell’ambito delle celebrazioni di Santa Barbara, patrona dei minatori e dei marinai, il Consiglio Comunale di Rio Marina è stato convocato in sessione straordinaria per il conferimento della cittadinanza onoraria ad alcuni ospiti che si sono particolarmente distinti, per la consegna della Santa Barbara d’oro e dei Gonfaloni d’argento. La seduta si chiuderà con la consegna di alcune targhe ricordo a minatori e marinai che si sono particolarmente distinti durante la loro lunga vita lavorativa. La cerimonia si chiuderà con una messa solenne nell’omonima Chiesa. Quest’ anno l’Amministrazione Comunale ha inteso attribuire i seguenti riconoscimenti:

Cittadinanza onoraria

al dr. Mario Cignoni, insigne studioso e esponente della Comunità Valdese, anche quale riconoscimento alla famiglia Cignoni, capitani marittimi e armatori che nel XIX secolo hanno introdotto a Rio Marina quella Confessione;
al dr. Alfredo Ceccanti, cittadino d’adozione per aver acquistato qualche anno fa la ex “Villa del Direttore” di Capo Pero, si è subito dimostrato sensibile ai problemi della nostra Comunità.
Grandissimo esperto d’arte e di archeologia, ha incoraggiato l’Amministrazione nella valorizzazione del proprio patrimonio storico, sostenendo la mostra “Un ponte nel Mediterraneo occidentale: l’Arcipelago Toscano e il traffico commerciale antico” realizzata presso la Torre degli Appiani.
Uguale stimolo ha usato per il progetto di recupero della villa romana di Cavo, che l’Amministrazione intende portare avanti, favorendo i contatti e l’interessamento delle Autorità preposte.

Santa Barbara d’oro

al comm. Marcello Tredici, riese che si è trasferito da molti anni sul continente dove ha percorso una brillante carriera bancaria, ultimamente come senior advisor finanziario di Banca Ifigest SpA a Firenze.
    Unisce alla professione un’attività solidale nei confronti di soggetti bisognosi d’assistenza.
    Molto legato al suo paese d’origine e grande ambasciatore dei nostri luoghi.

Gonfaloni d’argento

• al prof. Antonio Pontiroli, illustre clinico dell’Università degli Studi di Milano, per l’opera di assistenza da sempre prestata in favore della Comunità Cavese;
• al dr. Riccardo Caropreso, imprenditore marittimo genovese di antica famiglia cavese, per la sensibilità sempre dimostrata per le iniziative sociali, sportive e culturali della nostra Comunità:
• alla signora Amelia Giuntoli vedova Milani, per la sua attività divulgativa e illustrativa della vita della nostra Comunità;
• al signor Daniele Sgroi, per la sua attività di cura dell’ambiente e dell’arredo urbano della nostra Comunità.

A conclusione della cerimonia sarà consegnato anche una riproduzione del monumento al
minatore e una targa ricordo ai minatori e ai marinai nati nel 1938 Alberto Fresta, Aulo Guidetti, Cesare Regine, Romano Trotta, Maurizio Anichini e Gianfranco Gambetta.