LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Gestione Associata Turismo, è il momento della verità

Giovedì mattina la conferenza dei sindaci. Ecco le ipotesi sul tavolo

Gestione Associata Turismo, è il momento della verità

Una partita tutta ancora da giocare quella della gestione associata per la promozione turistica di cui si parlerà nella mattinata di giovedì 1 dicembre alle ore 11.45 nella sala consiliare di Portoferraio. Questa volta si riparte dalle chiare intenzioni, espresse da Ruggero Barbetti, di voler lasciare il coordinamento della Gat ad un altro comune. Una decisione questa volta definitiva, supportata anche da una delibera di Giunta Municipale di Capoliveri che ha dato mandato al responsabile del servizio di predisporre gli atti in questo senso. L’aut-aut di Barbetti aveva come termine ultimo per l’avvicendamento il 31 dicembre 2016, ma sembra che, visti anche i tempi tecnici necessari per la predisposizione di tutti gli atti, si vada verso la scadenza naturale della convenzione quinquennale stipulata tra i comuni, vale a dire fino al 16 febbraio 2017. Questa volta quindi pare che un cambiamento ci sarà. Le candidature in ballo per la successione a Barbetti restano comunque tre: quella del sindaco di Rio Elba De Santi, avallata dallo stesso sindaco di Capoliveri, che darebbe garanzia di continuità lavorando con la stessa struttura tecnica di Capoliveri, quella di Rio Marina, che aveva suggerito di diventare capofila ed esternalizzare il servizio e quella di Portoferraio, che ha fatto trapelare la propria intenzione di avocare a sé il coordinamento della GAT, pur senza avanzare (almeno fino a questo momento) delle proposte precise. La prima ipotesi è quella a su cui punta Barbetti, che annuncia che lavorerà “a prescindere” in gestione associata sul turismo insieme a Rio nell’Elba con cui ha altre 5 gestioni associate: la ragioneria, la polizia municipale, l’ufficio urbanistica, l’edilizia privata e i lavori pubblici. Un sodalizio rodato quindi che si completerebbe con quello sul turismo che continuerebbe a far capo al personale capoliverese. La situazione comune è ancora molto fluida tant’è che nella riunione di giovedì 1 dicembre verranno messe sul piatto e ridiscusse molte altre questioni legate alla Gat. All’ordine del giorno infatti, oltre che la nomina del nuovo coordinatore , anche l’ammontare del contributo di sbarco, che i sindaci ( all’unanimità) vorrebbero portare a 3.50 euro per gli adulti e 2.50 per i bambini. “Vedremo di discutere la relativa delibera nei consigli comunali al più presto – annuncia Barbetti – prima dell’approvazione della Finanziaria”. L’orientamento del sindaco di Capoliveri è di mantenere questa cifra per tutto l’anno, “anche per facilitare la riscossione da parte delle compagnie di navigazione”, applicando solo una deroga, quella del turismo sociale. Ai cosiddetti “gruppi” che scelgono di visitare all’Elba verrebbe chiesto di pagare 1.50 euro ai singoli componenti la comitiva. Altro punto che i sindaci discuteranno, sarà quello della convenzione per la realizzazione del canile comprensoriale e dell’istituzione del pronto soccorso veterinario h24. Le ipotesi si cui discutere sono molte e verranno vagliate singolarmente. Da verificare l’ipotesi che le posizioni di comuni restino quelle annunciate in vista della riunione e che non ci siano fughe in avanti all’ultimo minuto. Proprio per questo, non è detto che nella riunione di giovedì 1 dicembre venga presa una decisione definitiva sulla questione.