Quantcast
Il Parco premiato a Bruxelles per la certificazione Cets - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il Parco premiato a Bruxelles per la certificazione Cets

Il riconoscimento verrà consegnato il 7 dicembre. I dettagli

Il Parco premiato a Bruxelles per la certificazione Cets

Le aree protette italiane continuano a mietere successi e portare accreditamenti nel proprio carnet. Lo fanno grazie all’impegno strategico ed economico del Ministero per l’Ambiente e il supporto tecnico di Federparchi. Nei prossimi   giorni – fa sapere parks.it – altre aree protette verranno infatti premiate a Bruxelles. Si tratta del parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, insieme al parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni,  sll’area marina protetta di Torre Guaceto, al parco del Monviso, in Piemonte e alla riserva naturale delle Gole del Furlo, nelle Marche.

Con Cilento e Arcipelago toscano i parchi nazionali italiani in possesso della carta europea Cets diventano 13 su 23, confermando l’Italia primo paese in Europa per numero di aree protette coinvolte nei processi finalizzati a ottenere e mantenere questo riconoscimento legato al turismo sostenibile. Complessivamente in Italia ci sono 34 aree protette certificate CETS.

Inoltre, per la prima volta, sarà premiato anche un programma di Carta europea del turismo sostenibile transfrontaliera. Il parco regionale delle Prealpi Giulie, in Friuli, e il Parco del Triglav, in Slovenia, che negli ultimi anni hanno sviluppato un programma comune per la gestione del turismo sostenibile.

“Le eccellenze Italiane vengono premiate non solo per il loro valore intrinseco in termini di risorse ambientali, culturali ed eno-gastronomiche – commenta Giampiero Sammuri, numero uno di Federparchi oltre che presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano – ma viene riconosciuta anche la capacità gestionale, sotto forma di conservazione delle risorse locali e collaborazione sinergica con i portatori di interesse nei comprensori protetti”.