Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Con l’Unione dei Comuni, si esce da logiche di potere”

di Pino Coluccia*

"Con l'Unione dei Comuni, si esce da logiche di potere"

Il Comune di Rio Nell’Elba capofila, con il passaggio da Ruggero Barbetti a Claudio de Santi sulla GAT? Il nostro Sindaco già è oberato dai mille problemi del nostro Paese e rischia di esserne distolto da questo nuovo impegno. Però se questo volesse dire recuperare i soldi, a suo tempo promessi, per esempio, per il sinkhole, si potrebbe soprassedere. Comunque questa strana operazione non appare chiara, mi viene a mente una famosa frase del Romanzo il “Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa, quando il giovane Tancredi disse al vecchio zio Principe di Salina, “cambiare, perché tutto resti come prima”. Sembra uno scontro di potere tra Sindaci, con Ferrari che ambisce ad accaparrarsi quel posto. All’Elba per uscire da queste inutili dispute ci vuole l’Unione dei Comuni, dove tutti conterebbero, anche le minoranze, sulla gestione di questa importante risorsa, facendola uscire dalle logiche clientelari e di potere.
Pino Coluccia
*Consigliere comunale Rio Elba