LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

BluNavy: chiusa la stagione con 440mila passeggeri

1.839 le corse effettuate da aprile a ottobre 2016, ieri l'ultima traversata

BluNavy: chiusa la stagione con 440mila passeggeri

La nave “Acciarello” di Blu Navy ha terminato ieri, domenica 16 ottobre, il servizio sulla linea marittima Portoferraio-Piombino iniziato lo scorso 15 aprile.
Buoni i risultati ottenuti: i passeggeri trasportati da e per l’isola d’Elba durante la stagione 2016 sono stati 440 mila, 1.839 le corse effettuate in poco più di sei mesi di attività. Il servizio prevedeva dieci partenze giornaliere, la prima alle 6.05 da Portoferraio e l’ultima alle 20 da Piombino: la traversata del canale dell’Elba si compie in circa un’ora di navigazione.
Scendendo nel dettaglio dei mesi, luglio, settembre e ottobre sono quelli che hanno fatto registrare un sensibile aumento rispetto al 2015, mentre agosto ha registrato un lieve calo rispetto agli (straordinari, e forse difficilmente ripetibili) numeri dell’anno scorso.
In generale si è confermata la tendenza da parte dei turisti a rimandare il momento della scelta della vacanza, con una partenza “lenta” della stagione e molte prenotazioni effettuate sotto data.
“Siamo molto soddisfatti del rendimento sul mercato elbano – spiega Luca Morace, direttore generale di BN di Navigazione Spa – abbiamo superato gli obiettivi che ci eravamo prefissati e tutti i principali indicatori relativi allo redditività sono migliorati. Abbiamo reso la gestione complessiva della nave più efficiente, è stato un grande lavoro di squadra cui ha contribuito tutto il team Blu Navy, commerciale, amministrazione, biglietterie, call center, banchina, equipaggio e tutto il personale impiegato a bordo.”
“Voglio ringraziare i nostri soci, in particolare l’Associazione Albergatori Isola d’Elba ed Elbasol, tutti i collaboratori della compagnia, piloti, ormeggiatori e Capitanerie, per il grande spirito dimostrato. A fine stagione credo sia doveroso dedicare ancora un pensiero a Matteo Arena, il nostro marittimo scomparso lo scorso luglio, un episodio che ci ha segnato profondamente. Continueremo a lavorare con impegno ancora maggiore per tornare a operare su questo territorio e migliorare il nostro servizio, attendiamo gli sviluppi a livello istituzionale e di mercato e ci prepariamo alla prossima stagione” conclude Morace.
La Acciarello quest’anno era stata sottoposta a una significativa serie di interventi migliorativi che hanno aumentato i servizi alla clientela e potenziato le modalità di accoglienza. La nave, lunga 113 metri e larga 18, può imbarcare fino a 800 passeggeri e 230 autoveicoli e il suo equipaggio è formato da 19 persone.