Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Allarme del Consorzio di Bonifica: 5 km di fossi tombati

Censiti ben 52 tratti, problemi a Portoferraio, Campo e Rio Marina

Allarme del Consorzio di Bonifica: 5 km di fossi tombati

Il Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa, da maggio 2012 titolare delle funzioni di bonifica dell’Isola d’Elba, ha ampliato e rilevato la propria conoscenza sui corsi d’acqua in gestione.
Uno degli aspetti più critici incontrati sull’isola è senz’altro quello dei “tombamenti”, cioè della ricopertura dei corsi d’acqua. Da qui la necessità di censire in modo dettagliato tali tombamenti, rilevandone posizione geografica, caratteristiche di costruzione, dimensioni, stato di manutenzione, ecc.. Ciò al fine di acquisire una conoscenza sistematica delle interferenze e valutare se e come intervenire per migliorare o eliminare tali situazioni. Infatti tali interferenze producono una riduzione della sezione di deflusso del corso d’acqua e quindi maggiori possibilità di esondazioni e innesco di condizioni di rischio.
I risultati finali dell’indagine che ha interessato il reticolo dei corsi d’acqua in gestione al Consorzio per circa 156 km, ha evidenziato la presenza di 52 tratti tombati per una lunghezza complessiva di circa 5 Km, ricadenti in tutti i Comuni dell’Isola d’Elba ed in particolare a Portoferraio, Campo nell’Elba, Rio Marina. Il censimento effettuato sarà utile, inoltre, per la l’aggiornamento e la revisione del reticolo di gestione che il Consorzio sta elaborando con i Comuni e con la Regione Toscana, Ente che dovrà approvare il nuovo reticolo di gestione e che sarà proposto alla Regione Toscana e per un confronto con i Comuni dell’Isola circa la gestione di tali problematiche.