Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lo stato delle scuole elbane, all’apertura molte criticità

di Partito Democratico Isola d'Elba

Lo stato delle scuole elbane, all'apertura molte criticità

L’anno scolastico appena cominciato anche qui sull’isola incontra alcune criticità, la più evidente riguarda la ripartizione dei dirigenti scolastici. Gli istituti comprensivi materne, elementari e medie dei versanti orientale e occidentale; Porto Azzurro che comprende Capoliveri Rio nell’Elba, Rio Marina-Cavo e il comprensivo di Campo nell’Elba di cui fanno parte anche Marciana e Marciana Marina, per un totale di 22 plessi, sono sotto un’unica dirigenza. La dottoressa Di Biagio preside dei due comprensivi, alla stampa ha dichiarato che sarà costretta a fare 500 km a settimana. Per quanto si possa delegare a collaboratori di fiducia alcune competenze, rimane il fatto che l’assenza di un dirigente messo in condizione di essere più presente possibile si farà sentire, questo a discapito della qualità della scuola, dei rapporti scuola-famiglia e del rapporto del dirigente con i ragazzi.

Un problema non affrontato dai sindaci, se non per una dichiarazione alla stampa di uno di loro, che volendo politicizzare l’argomento dice ; “temo sia una sorta di prova generale della fine dei municipi “
Niente affatto, cosi come non c’entrano gli accorpamenti amministrativi del comprensivo Campo nell’Elba con Marciana. I 6 sindaci dei due Versanti, ( Campo nell’Elba è commissariato )in accordo con Portoferraio e attraverso la conferenza zonale dell’istruzione, devono operare affinché l’Elba abbia una scuola migliore e le esigenze dei ragazzi siano la priorità.
Come Pd elbano combatteremo per questo e chiederemo che le dirigenze siano una per versante e staremo vicino alle famiglie e agli studenti e stimoleremo i sindaci a far proprio il problema della pendolaritá dei docenti e del loro stazionamento sull’isola, problema che riguarda tutta la popolazione scolastica elbana
Si può intervenire con politiche che incentivino la loro rimanenza sul territorio elbano, cosi come per i medici e gli infermieri, attraverso l’individuazione di affitti agevolati e fornendo progetti unitari per richiedere misure speciali legate all’insularità indirizzati alle istituzioni superiori, regione e stato, affinché si possa eliminare il problema di chi su un isola non ci vuole venire, ma questo deve partire dalla volontà delle istituzioni locali, come da loro devono partire iniziative e progetti per una sede definitiva e accogliente dei Licei dell’istituto Foresi, attualmente dislocati in diversi plessi che si fa fatica a difinire idonei e che sono carenti di laboratori e spazi come una palestra, ma i sindaci sono sempre più assenti e lontani dai cittadini e divisi sulle questioni comprensoriali.
Per questo il Pd elbano ha intenzione di intraprendere un percorso di ascolto con i dirigenti delle scuole elbane, con le famiglie degli studenti e con i ragazzi, attraverso diverse iniziative.
PD ELBA